menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali in azione nel paese, carabinieri a lavoro per individuarli

Bottiglie sparse per strada, vasi e marciapiedi rotti e resi pericolosi, prospetti imbrattati. L'angolo tra via Galileo e via Trieste, in pieno centro a San Pietro Vernotico, è diventato un vero e proprio Bronx

SAN PIETRO VERNOTICO – Bottiglie sparse per strada, vasi e marciapiedi rotti e resi pericolosi, prospetti imbrattati. L’angolo tra via Galileo e via Trieste, in pieno centro a San Pietro Vernotico, è diventato un vero e proprio Bronx a causa di ignoti vandali che in tarda serata e nelle ore notturne bazzicano nella zona. Nella notte tra ieri e oggi, sabato 8 aprile, è stata anche danneggiata un’auto parcheggiata per strada. E i residenti oltre che esasperati sono preoccupati.

Del fatto se ne stanno occupando i carabinieri della locale stazione, guidata dal maresciallo Giuseppe Pisani, che hanno già raccolto elementi utili per individuare i responsabili. I militari stanno monitorando l’angolo diventato meta dei teppisti da mesi ormai e non si esclude che a breve gli autori di questi atti di vandalismo gratuiti a danno della cosa pubblica non vengano raggiunti da qualche provvedimento. Una situazione simile a quella di gia Galileo si verifica anche nelle stradine che costeggiano piazza del Popolo in pieno centro storico, anche lì i carabinieri stanno cercando i responsabili. Intanto si rende necessaria l’installazione di telecamere di sicurezza pubbliche, già presenti in alcune zone del paese. In altri territori i sistemi di videosorveglianza pubblici risolvono molte situazioni che riguardano diversi ambiti come l’abbandono di rifiuti e la commissione di diversi reati e violazioni, dai furti agli incidenti stradali. A San Pietro Vernotico qualche anno fa sono state installate 26 videocamere nell'ambito di un progetto sulla sicurezza, sono collegate con il comando della Polizia locale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento