menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali in azione nella grotta della Madonna: danneggiate statue sacre

Statue sacre frantumate, fioriere rotte, cocci sparsi ovunque e tanta rabbia e rammarico

CELLINO SAN MARCO – Statue sacre frantumate, fioriere rotte, cocci sparsi ovunque e tanto rammarico. Vandali in azione, si presume nella notte tra sabato e oggi, domenica 15 aprile, nella Grotta della Madonna sita nel centro abitato di Cellino San Marco.

A darne notizia il parroco della chiesa di San Marco e Santa Caterina, Luca D’Agnano, sulla stessa pagina Facebook della parrocchia. Un atto di vandalismo che ha sconcertato la comunità cellinese, forse non si era mai arrivato a tanto, a profanare in questo simile modo un luogo sacro. I furti nelle chiese, purtroppo, sono pressoché comuni,ma danneggiare statue sacre e lasciarle decapitate sul posto lascia un altro sapore. Gesti ignobili senza scusanti. Le statuette danneggiate erano state portate dai fedeli in segno di devozione. 

danni grotta cellino1-2

“Grande rammarico per questo gesto sacrilego compiuto alla nostra grotta – si legge sulla pagina Facebook della parrocchia a corredo delle foto che mostrano lo scempio – le parole della Madonna "alla fine il mio cuore immacolato trionferà" diventano conforto e certezza che nonostante queste azione cattive il bene vincerà sempre”.

danni grotta cellino6-2

Come “riparazione al sacrilegio” la messa delle 18.30 di domani, lunedì 16 aprile, “sarà celebrata alla Grotta e non in parrocchia”, nel post si chiede la partecipazione di tutta la comunità, coinvolti anche i giovani parrocchiani. “Domani è la memoria di Santa Bernadette Soubirous. Chiedo, se potete, la vostra partecipazione”. Del fatto sono stati informati i carabinieri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento