Cronaca

Vandalizzati gli spogliatoi di un campo di calcio. "Ennesimo sfregio alla città"

"E' l'ennesimo sfregio alla città da parte dei vandali". Così l'assessore ai lavori pubblici, Cosimo D'Angelo, definisce il raid che teppistico che la scorsa notte ha devastato gli spogliatoio del campo di calcio situato al villaggio San Pietro 2, a poche decine di metri dal rione Perrino. Alcuni sconsiderati hanno fatto irruzione nel locale attraverso una finestra sul retro

BRINDISI – “E’ l’ennesimo sfregio alla città da parte dei vandali”. Così l’assessore ai lavori pubblici, Cosimo D’Angelo, definisce il raid che teppistico che la scorsa notte ha devastato gli spogliatoio del campo di calcio situato al villaggio San Pietro 2, a poche decine di metri dal rione Perrino. Alcuni sconsiderati hanno fatto irruzione nel locale attraverso una finestra sul retro, rompendo tutto quello che capitava loro a tiro: servizi igienici, lavandini, tavoli, le panche per i calciatori.

I tecnici comunali, non appena hanno appreso dell’accaduto, si sono recati stamani sul posto, insieme a personale della polizia Scientifica. Il danno, Gli spogliatoi vandalizzati del campo di calcio del villaggio San Pietro 2 3-2ancora da quantificare, potrebbe aggirarsi fra i 6mila e i 7mila euro. L’amministrazione, dunque, ancora una volta dovrà mettere mano al portafogli per rimediare ai danni causati dagli idioti che imperversano in città.

Gli atti di teppismo contro beni pubblici stano conoscendo una preoccupante escalation. Basti pensare al blitz dello scorso novembre negli spogliatoi del Palamelfi di via Ruta (dove vennero presi di mira anche i servizi per diversamente abili), alle continue scorribande che si verificano nei parchi pubblici (il Di Giulio e il Cillarese, in particolare, sono costantemente presi di mira dagli incivili), alle scritte con la bomboletta spray comparse qualche giorno fa sul basolato di piazza Cairoli, alla sistematica opera di vandalizzazione del piazzale antistante alla chiesa del Cristo e alle tante testimonianze di inciviltà visibili ogni giorno in centro e in periferia.

Gli spogliatoi del campo di calcio del villaggio San Pietro Gli spogliatoi vandalizzati del campo di calcio del villaggio San Pietro 2 2-2erano stati ristrutturati nel novembre del 2012, in vista dell’allestimento di una tendopoli per i migranti del dormitorio di via provinciale San Vito.

Ma su quel rettangolo di terra battuta, a onor del vero, è da anni che non si vede rotolare un pallone. E in questo caso non per colpa degli incivili, ma per una serie di problematiche tecniche che rendono l’impianto impraticabile. Su tutte, le sconnessioni di cui è costellato il terreno e l’inefficienza del sistema di scolo delle acque piovane, che espone la struttura a frequenti allagamenti.

Ma questo, ovviamente, non toglie nulla alla gravità della razzia messa a segno nottetempo. “E’ l’ennesimo sfregio alla città – dichiara l’assessore D’Angelo – di una parte minoritaria della comunità che non vuole far crescere la maggioranza. Una struttura del genere ha una funzione sociale importante. La distruzione serve a ingrassare le file della gente che si dedica normalmente alla criminalità. Il danno, purtroppo, temiamo possa essere ingente”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzati gli spogliatoi di un campo di calcio. "Ennesimo sfregio alla città"

BrindisiReport è in caricamento