menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vasca liquami al Pilone: via libera del comune a un progetto alternativo

Pollice verso del Comune di Ostuni nei confronti del progetto riguardante la realizzazione dell’impianto fognario presso la località Marina del Pilone

OSTUNI – Pollice verso del Comune di Ostuni nei confronti del progetto riguardante la realizzazione dell’impianto fognario presso la località Marina del Pilone, che a differenza di quanto previsto dal progetto appaltato dall’Acquedotto pugliese non prevede l’edificazione di una vasca di contenimento dei liquami a ridosso della spiaggia libera del Pilone.

Il nuovo progetto è stato redatto dalla società Etacons Srl, su commissione del Consorzio Villaggio Torre San Leonardo Pilone. L’amministrazione comunale della Città Bianca ieri lo ha fatto suo attraverso la delibera adottata dalla giunta comunale. Va detto che il Consorzio ha ceduto gratuitamente tale progetto al comune,  “affinché venga proposto come variante tecnica allocativa dell'impianto di sollevamento dei reflui”.

“Tale acquisizione del progetto – si legge in una nota del Comune - va sicuramente nella direzione di definire in maniera definitiva il posizionamento dell’impianto di sollevamento alla luce anche della nuova conferenza di servizi che la Regione Puglia si appresta a convocare”.

“Su tale questione  - si legge ancora nella nota dell’amministrazione comunale - si è già registrata  la presa di posizione della nuova presidenza del Parco delle Dune, sul cui confine dovrebbe sorgere l’impianto, favorevole allo spostamento oltre che alla commissione Ambiente del Senato che ha conseguito da parte dell’Aqp il consenso a non iniziare le opere attenenti l’impianto fino alla comparazione del progetto Aqp con il progetto approvato dalla giunta comunale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento