rotate-mobile
Cronaca

Posti di blocco in tutta la provincia: due arresti, denunce e sequestri

In primo piano spaccio e guida sotto l'effetto di droghe e alcol: manette a detenuto ai domiciliari e a incensurato

Quaranta carabinieri del comando provinciale di Brindisi, appoggiati da unità della Compagnia d’intervento operativo dell’11° Reggimento Puglia e del Nucleo cinofili di Modugno, hanno condotto un vasto servizio di controllo sulla movida e la circolazione stradale dalla serata di sabato sino alba odierna, con controlli anche nei locali pubblici. Ecco il bilancio, di arresti, denunce e sequestri nei vari centri interessati.

Brindisi: era ai domiciliari ma riforniva spacciatore

A Brindisi, secondo una notizia di reato inoltrata dalla squadra antidroga del Nucleo investigativo dei carabinieri, il 33enne Cosimo Totleben, pur trovandosi agli arresti domiciliari, era il fornitore di un altro soggetto di Brindisi recentemente arrestato sempre dai militari dell’Arma per spaccio di sostanze stupefacenti, marijuana ed hascisc in particolare. Quest’ultimo agiva soprattutto nei week-end. In conseguenza di questa relazione, il magistrato di sorveglianza di Lecce, competente per giurisdizione,  ha disposto un inasprimento della misura cautelare, e i carabinieri hanno pertanto nuovamente  arrestato Totleben.

Torre S. Susanna: incensurato con un etto di marijuana in auto

A Torre Santa Susanna una pattuglia dell’aliquota radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana nell’ambito di un controllo alla circolazione stradale, ha tratto in arresto in flagranza di reato di detenzione al fine di spaccio di stupefacente un 32enne agricoltore del luogo, incensurato. L’uomo è stato fermato all’1,30 circa delle notte scorsa in via Latiano, a bordo della sua Audi A6.

Nel corso delle perquisizione dell’auto, i carabinieri hanno trovato un involucro con 105 grammi di marijuana nascosto sotto il sedile del conducente. L’uomo è stato anche denunciato per avere rifiutato il test antidroga che avrebbe accertato se si trovasse o meno sotto l’effetto di stupefacenti. Auto sequestrata, e patente ritirata. Su decisione del pm di turno, l’agricoltore è stato posto agli arresti domiciliari.

Francavilla Fontana: camionista si ribalta sotto effetto di droghe e alcol

Sempre una pattuglia dell’aliquota radiomobile, questa volta a Francavilla Fontana, ha denunciato a piede libero un camionista 39enne della provincia di Catania per guida sotto l’effetto sia di sostanze stupefacenti che alcoliche. L’uomo era alla guida di un autocarro di proprietà di una società siciliana, e nel transitare sulla strada provinciale Oria-Manduria  è uscito dalla carreggiata ribaltandosi e terminando la marcia all’interno di un distributore di carburante lì ubicato.

Soccorso e condotto presso l’ospedale Camberlingo di Francavilla Fontana, il camionista è stato sottoposto alle cure del caso ma anche agli accertamenti di routine previsti nella circostanza di incidenti stradali, risultando positivo all’assunzione di cocaina e cannabinoidi. Inoltre, aveva un tasso alcolemico pari a 0,86 grammi per litro di sangue. La patente di guida gli è stata ritirata  e il veicolo recuperato, e affidato a ditta di recupero e soccorso stradale.

In auto con droga, armi, o senza patente

A San Donaci, i carabinieri della stazione locale Assieme a militari della Compagnia intervento operativo dell’11 Reggimento “Puglia”, nel corso di una serie di posti di controllo e perquisizioni operate nel centro abitato hanno segnalato all’autorità amministrativa due persone del luogo un 22enne e un 23enne, trovate rispettivamente in possesso rispettivamente di 4  e 2 grammi di hashish  occultati nelle tasche dei pantaloni.

A San Pancrazio Salentino, i carabinieri della stazione cittadina hanno denunciato in stato di libertà un 45enne  del luogo sorpreso ancora una volta a condurre un veicolo senza patente. Il controllo è avvenuto in in via Taranto e l’auto era di una congiunta. La persona in questione non ha mai conseguito la patente di guida, ed era già stata sanzionata per la stessa ragione il 21 gennaio del 2018. L’autovettura è stata affidata alla proprietaria.

A Ceglie Messapica  sono stati deferiti in stato  di libertà due uomini di Latiano di 52 e 36 anni, trovati in possesso rispettivamente di un bastone del genere proibito e di un coltello a serramanico della lunghezza di 15 centimetri occultati nelle rispettive autovetture. Nello stesso contesto operativo sono stati perquisiti anche un 30enne di Mesagne e un 42enne di Torre Santa Susanna, trovati in possesso di una dose di cocaina ciascuno. Entrambi sono stati segnalati all’Autorità Amministrativa.

A Fasano, i Carabinieri della stazione hanno segnalato all’autorità Amministrativa un 26enne di Ostuni, che a seguito di perquisizione domiciliare effettuata con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Modugno, è stato trovato in possesso di  2 grammi di cocaina  suddivisa in due dosi occultata in un cofanetto riposto nel soggiorno.

Brindisi: alla guida con dosi di droga, due denunciati e un segnalato

A Brindisi, sempre nell’ambito dei controlli della serata di sabato e della notte, condotti dai militari del Norm, è stato segnalato all’autorità amministrativa un 24enne del luogo, fermato e perquisito in via Appia è stato trovato in possesso di un involucro contenente  4 grammi di hascisc occultati nel borsello.

Infine, nel corso di un posto di controllo effettuato in via Cellini, è stato sottoposto a controllo un operaio 22enne del luogo, che era alla guida della sua autovettura. Trovato in possesso di 1 grammo di hascisc e segnalato all’autorità amministrativa. Nella circostanza però il giovane si è rifiutato di sottoporsi  agli accertamenti finalizzati a stabilire se fosse alla guida sotto l’effetto di stupefacente, e quindi  è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria. Il veicolo su cui viaggiava è stato sequestrato, la patente di guida ritirata.

Stessa sorte per un operaio 30enne del luogo  fermato alla guida di un furgone Volkswagen di proprietà del suo datore di lavoro, e sorpreso con una dose di cocaina occultata nel portafogli. L’uomo  si è rifiutato di sottoporsi  agli accertamenti finalizzati a stabilire se fosse alla guida sotto l’effetto di stupefacente, ed è stato  denunciato. Il veicolo è stato affidato al proprietario, la patente di guida ritirata, il conducente segnalato all’autorità amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti di blocco in tutta la provincia: due arresti, denunce e sequestri

BrindisiReport è in caricamento