Vende auto on line, incassa anticipo e sparisce: denunciato

Rintracciato dai carabinieri di Ostuni un uomo di Candela, nel Foggiano, 53 anni: avrebbe ottenuto 400 euro come acconto

OSTUNI - Mette in vendita on line un'auto, incasso l'anticipo pattuito ma sparisce: il venditore è stato rintracciato dai carabinieri della stazione di Ostuni ed è stato denunciato per truffa. E' un uomo di 53 anni residente a Candela, in provincia di Foggia, con il quale è entrato in contatto via internet un ostunese nelle scorse settimane.

Stando a quanto accertato dai militari, ha postato il messaggio di vendita di una “Lancia Thema Ferrari” sul sito subito.it, e ricevuto la somma di 400 euro,  quale anticipo, successivamente ha fatto perdere le proprie tracce. Per lo meno su internet, perché i carabinieri sono riusciti a risalire alla sua identità e l'hanno denunciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento