Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Dopo la vendemmia solidale, una promessa: un orto tutto per loro

Una bella giornata, dal sapore di scoperta e di libertà per 18 ragazzi diversamente abili di Brindisi assistiti dalla cooperativa Oltre l'Orizzonte, che hanno partecipato stamani alla vendemmia solidale nei vigneti uve negroamaro delle Tenute agricole Lu Spada

BRINDISI - Una bella giornata, dal sapore di scoperta e di libertà per 18 ragazzi diversamente abili di Brindisi assistiti dalla cooperativa Oltre l'Orizzonte, che hanno partecipato stamani alla vendemmia solidale nei vigneti uve negroamaro delle Tenute agricole Lu Spada, in contrada Torre Mozza. Se ne sono tornati a casa pieni dei saperi appresi dai braccianti, che hanno spiegato come si selezionano e si tagliano i grappoli, guidando poi il gruppo ospite nel lavoro, e dall'enologo Giuseppe Pizzolante Leuzzi, che invece ha parlato con loro delle varie fasi della vinificazione.

Ma si sono portati via anche con una promessa importante: le Tenute agricole Lu Spada metteranno a loro disposizione un piccolo appezzamento nei terreni che l'azienda sta coltivando a vigneto ed altro in contrada Cillarese, affinché possano in ogni mese dell'anno allestire e coltivare un orto assieme agli operatori della cooperativa Oltre l'Orizzonte.

Questa la sintesi dell'iniziativa, cui hanno partecipato oltre a Giuseppe Leuzzi Pizzolante anche l'amministratore delle Tenute agricole Lu Spada, Carmine Dipietrangelo, e i responsabili della cooperativa Oltre l'Orizzonte, con i quali è stato concordata l'operazione-orto solidale che decollerà molto presto, offrendo ai ragazzi una importante possibilità di mettere alla prova e coltivare, oltre che i prodotti della terra, anche la propria manualità e la propria crescita personale in una attività comune. Alla cooperativa Oltre l'Orizzontre andranno le prime cento bottiglie di negroamaro prodotto dalle Tenute agricole Li Spada e curate da Giuseppe Pizzolante Leuzzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la vendemmia solidale, una promessa: un orto tutto per loro

BrindisiReport è in caricamento