menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Versalis in vendita: tutti i delegati sindacali del gruppo Eni si riuniscono a Roma

Anche i lavoratori dello stabilimento di Brindisi saranno presenti all’assemblea nazionale di tutti i delegati del gruppo Eni che si terrà domani (5 dicembre) a Roma, presso l’Angelicum Congress. L’incontro è stato indetto a seguito della volontà di cedere le azioni di maggioranza della controllata del gruppo che opera nel settore della Chimica, Versalis, annunciata giorni fa

BRINDISI – Anche i lavoratori dello stabilimento di Brindisi saranno presenti all’assemblea nazionale di tutti i delegati del gruppo Eni che si terrà domani (5 dicembre) a Roma, presso l’Angelicum Congress. L’incontro è stato indetto a seguito della volontà di cedere le azioni di maggioranza della controllata del gruppo che opera nel settore della Chimica, Versalis, annunciata giorni fa dai vertici della società.

Nel corso di un’audizione in senato svoltasi ieri, l’amministratore delegati di Versalis, Ferrari, ha fornito rassicurazioni sulle prospettive dell’insediamento di Brindisi. Ma queste non bastano, i sindacalisti infatti non condividono “le scelte di Eni di concentrare il suo core-business esclusivamente sulle attività di esplorazione ed estrazione, e soprattutto il disimpegno nel settore della Chimica Italiana e sugli investimenti già annunciati”.

Riportiamo di seguito un comunicato unitario dei sindacati Filctem-Cgil, Femca-Cisl,  Uiltec-Uil, Cisal-Chimici. 

Consapevoli che il nostro Petrolchimico oggi ha una valutazione certamente positiva in termini di affidabilità e di produttività, non possiamo non guardare con preoccupazione alla scelta di affidare il nostro futuro a società finanziarie che reggono i loro investimenti esclusivamente in termini di profitti economici. 

Eni, per la sua storia consolidata, ha un preciso dovere verso il nostro paese e verso il nostro territorio che è quello di consolidare ed implementare il settore della Chimica in un contesto più ampio quale quello industriale, e lo può fare solo rimanendo alla guida del Gruppo.

Non ci sono paesi industrializzati al mondo che rinunciano passivamente ad avere un gruppo consolidato che faccia industria, e la faccia bene, partendo dalle strutture di ricerca fino ad arrivare a siti altamente tecnologici e all’avanguardia sotto l’aspetto ambientale e della sicurezza degli impianti.

Brindisi risponde a queste caratteristiche, grazie soprattutto all’ausilio di centinaia di lavoratori che hanno accresciuto nel tempo la loro professionalità, proprio per questo intendono essere presenti all’iniziativa di Roma per manifestare la loro contrarietà alla scelta scellerata dell’Eni, e per difendere il loro futuro lavorativo in questo momento drammatico di crisi economica ed occupazionale.

Le Segreterie della Filctem – Femca – Uiltec – Cisal Chimici di Brindisi, oltre a garantire la presenza dei Segretari Generali, mettono a disposizione un pullman per i lavoratori che partirà dal piazzale antistante il Petrolchimico in nottata per consentire di seguire i lavori dell’Assemblea. 

All’Assemblea Nazionale, aperta a tutte le forze politiche e ai Rappresentanti Istituzionali hanno assicurato la loro presenza sia il Comune di Brindisi che la Regione Puglia.

Il comune di Brindisi intanto manifesta la propria vicinanza ai lavoratori di Versalis e annuncia che sarà rappresentato in assemblea dal consigliere comunale Massimo Pagliara. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le nuove aperture in pandemia, simbolo di coraggio e speranza

Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: superata quota 6mila decessi, contagi in aumento

  • Sport

    Happy Casa a corto di energie: Sassari passa al PalaPentassuglia

  • Politica

    Piano urbanistico generale, cubature da rivedere al ribasso

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento