rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Vertice su tendopoli e ordine pubblico. Sino ad ora il migliore spot è quello delle Iene

ORIA - Il refrain è sempre quello, si parla di immigrazione in termini di problema, non quello dei popoli in fuga da fame guerra e tirannia, ma dal punto di vista delle popolazioni ospiti. Il refrain è rimasto lo stesso, Nicolas Sarkozy insegna, anche nel vertice convocato questa mattina ad Oria. Mentre la piccola Torchiarolo offre solidarietà pubblica, quella dell’amministrazione, e privata, quella dei cittadini comuni disponibili ad aprire le porte delle proprie case per accogliere gli esuli di tutto il Mediterraneo, a Oria si parla di immigrazione come problema sicurezza e danni d’immagine al territorio.

ORIA - Il refrain è sempre quello, si parla di immigrazione in termini di problema, non quello dei popoli in fuga da fame guerra e tirannia, ma dal punto di vista delle popolazioni ospiti. Il refrain è rimasto lo stesso, Nicolas Sarkozy insegna, anche nel vertice convocato questa mattina ad Oria. Mentre la piccola Torchiarolo offre solidarietà pubblica, quella dell'amministrazione, e privata, quella dei cittadini comuni disponibili ad aprire le porte delle proprie case per accogliere gli esuli di tutto il Mediterraneo, a Oria si parla di immigrazione come problema sicurezza e danni d'immagine al territorio.

La riunione era stata convocata dal sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano su richiesta del presidente della Provincia di Brindisi, Massimo Ferrarese, per fare il punto della situazione in relazione all'emergenza che ha coinvolto i comuni di Manduria e Oria. Oltre ai prefetti di Brindisi e Taranto, Nicola Prete e Carmela Pagano, hanno partecipato i presidenti delle Province di Brindisi e di Taranto, Gianni Florido, il sindaco di Manduria, Paolo Tommasino, e il commissario prefettizio di Oria, Maria Rita Iaculli. Risultato del vertice? Innanzitutto il potenziamento della presenza delle forze dell'ordine sul territorio, fino a venti pattuglie in più, anche se fino a questo momento il pericolo vero è arrivato da chi ha sparato contro il finto tunisino Giulio Golia che chiedeva un poco di acqua, giusto per testare il grado di ospitalità della gente del posto.

Un piccolo punto a favore degli immigrati, l'attivazione di un servizio di mezzi pubblici per gli spostamenti tra tendopoli e centri urbani. Ma nel vertice s'è parlato soprattutto di incentivi statali in favore degli imprenditori del settore turistico di Manduria e Oria e iniziative di marketing finalizzate al rilancio dei due territori. Come la proposta di uno spot da mandare in onda sulle reti Rai e Mediaset per promuovere la stagione turistica nel Salento, a firma dell'editore salentino Paolo Pagliaro, patron dell'emittente Telerama e presidente del Movimento Regione Salento. "Il Salento e in particolar modo i territori di Manduria e della limitrofa Oria subiscono una costante attenzione mediatica dai media nazionali e internazionali", ha detto Pagliaro, proponendo lo spot al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi in persona, come "operazione di riscatto dell'immagine del territorio, prima che questa venga definitivamente compromessa dalle tante disdette che continuano a pervenire presso le nostre strutture ricettive".

Si preoccupa di sicurezza e turismo anche il segretario regionale dell'Udc Angelo Sanza, "finalmente una qualche attenzione del governo per l'incombente pericolo della sicurezza su quei territori", ha detto il colonnello scudocrociato, "da non trascurare positivamente l'impegno a sostenere con iniziative mirate gli imprenditori del turismo al fine di colmare ilgap' stagionale venutosi a determinare. Favorire, inoltre, una politica di rilancio dell'immagine del Salento con una adeguata pubblicità sui canali televisivi nazionali come è solito sostenere il presidente del consiglio".

Sarà. Fino a questo momento, lo spot della Puglia migliore è lo stesso servizio della Iena finito a fucilate, con la vecchietta che lancia pane e monetine dal balcone rispondendo alla richiesta di aiuto del finto - tunisino di passaggio: "Sono stata immigrata pure io figlio mio, in Germania. Non me lo scordo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice su tendopoli e ordine pubblico. Sino ad ora il migliore spot è quello delle Iene

BrindisiReport è in caricamento