Cronaca

Via da casa i vecchi mobili. Ma finiscono sempre in strada

"Inciviltà estrema", la definisce il comandante dei vigili urbani, e su questo punto è impossibile non dargli ragione: intere vagonate di scarti di arredamento vengono abbandonate ogni giorno non solo lungo la litoranea da chi ripulisce la propria villa e sporca invece il bene comune, ma anche nei quartieri periferici della città

Abbandono rifiuti Bozzano 3-2BRINDISI – “Inciviltà estrema”, la definisce il comandante dei vigili urbani, e su questo punto è impossibile non dargli ragione: intere vagonate di scarti di arredamento vengono abbandonate ogni giorno non solo lungo la litoranea da chi ripulisce la propria villa e sporca invece il bene comune, ma anche nei quartieri periferici della città. Ovviamente, dicono al comando della polizia municipale, in orari non coperti dai turni di servizio dei vigili urbani per non incappare nelle sanzioni di legge.

Ma l’entità del fenomeno è tale da fare arrossire (di rabbia e di vergogna) tutti quei cittadini che invece amano davvero la propria città e contribuiscono a tenerla il più possibile pulita. Tutti gli altri, quelli che sporcano, dimostrano invece l’esatto contrario. Quindi l’appello del comando dei vigili a segnalare i casi di abbandono dei rifiuti mentre sono in atto questi comportamenti, per consentire di cogliere sul fatto i responsabili.

Abbandono rifiuti Bozzano 2-2-2“Questa mattina è toccato , dopo una serie di abbandoni che hanno interessato  il tratto finale di via Cappuccini in una zona occultata dalla vegetazione , a viale Francia asse viario estremo – lato ferrovia – del quartiere Bozzano” , fanno sapere dal comando della municipale di Brindisi. “Come mostrano le immagini l’abbandono ha riguardato vecchio mobilio, oggetti di arredamento vario, rifiuti domestici in generale; l’abbandono è stato effettuato lungo la sede stradale . Immediato l’intervento dei mezzi della locale ditta di raccolta dei rifiuti urbani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via da casa i vecchi mobili. Ma finiscono sempre in strada

BrindisiReport è in caricamento