rotate-mobile
Cronaca

Video porno: lei costretta, lui arrestato

MILANO- Avrebbe costretto la propria convivente, una colombiana di 24 anni, a subire un rapporto sessuale davanti a una telecamera. Per questo un uomo di 30 anni, Massimiliano C., originario di Brindisi, è stato arrestato dalla polizia a Milano con l'accusa di violenza sessuale. Decisiva, ai fini dell’attività investigativa, sarebbe risultata una telefonata ricevuta dalla sorella della vittima che dalla Spagna ha segnalato agli agenti alcuni episodi di minacce e percosse che la donna aveva subito da parte del fidanzato.

MILANO- Avrebbe costretto la propria convivente, una colombiana di 24 anni, a subire un rapporto sessuale davanti a una telecamera. Per questo un uomo di 30 anni, Massimiliano C., originario di Brindisi, è stato arrestato dalla polizia a Milano con l'accusa di violenza sessuale. Decisiva, ai fini dell?attività investigativa, sarebbe risultata una telefonata ricevuta dalla sorella della vittima che dalla Spagna ha segnalato agli agenti alcuni episodi di minacce e percosse che la donna aveva subito da parte del fidanzato.

La colombiana, con un figlio nato da una precedente relazione, ha raccontato agli investigatori intervenuti ieri attorno alle 16.20 nel loro appartamento in via Sant'Ampellio, alla periferia del capoluogo lombardo, di essere appena stata obbligata a subire un rapporto davanti a una telecamera.  Il convivente, che l'avrebbe minacciata di diffondere le immagini se lo avesse denunciato, aveva anche telefonato a un amico di lei proponendogli di partecipare a un rapporto a tre.

L'uomo, però,si sarebbe rifiutato. Una volta consumata la violenza, la vittima ha approfittato di un momento di distrazione del convivente per fuggire e davanti al portone del condominio ha trovato gli agenti della polizia che hanno arrestato l'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video porno: lei costretta, lui arrestato

BrindisiReport è in caricamento