menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cucciolo da giorni in fondo a un pozzo: recuperato dai vigili del fuoco

Un esempplare di cane corso individuato da altri cani nelle campagne di Cellino, durante una battuta di caccia. Ora cerca casa

CELLINO SAN MARCO – Giaceva in fondo a un pozzo da giorni. E chissà ancora quanto ci sarebbe rimasto, solo e impaurito, se non lo avessero notato altri cani. Un cucciolo di cane corso di circa 3 mesi è stato salvato stamattina (sabato 9 gennaio) nelle campagne di Cellino San Marco. Il ritrovamento è stato fortuito. Un cacciatore era impegnato in una battuta di caccia con i suoi cani. In zona masseria Chimienti, nei pressi della strada provinciale che collega Cellino a Oria, gli esemplari si sono avvicinati ai bordi di un pozzo artesiano e hanno cominciato ad abbaiare. Il loro padrone si è avvicinato e ha notato il cucciolo, riverso a una profondità di circa 5 metri.

Cucciolo cane corso recuperato 2(1)-2

Il cacciatore ha subito allertato il comando di Polizia Locale, che a sua volta a contattato il veterinario Pietro De Rocco, di San Pietro Vernotico. Ma non si poteva procedere senza l’ausilio dei vigili del fuoco. Sul posto si è recata una squadra di pompieri del comando provinciale di Brindisi. Nel giro di pochi minuti i soccorritori hanno recuperato la bestiola e l’hanno affidata alle cure del veterinario. Il cucciolo era in buone condizioni. Si ipotizza che fosse precipitato in quella voragine, coperta solo da un pannello di legno, da 4-5 giorni. Dopo le terapie del caso, il piccolo, sprovvisto di microchip, verrà affidato a un’associazione di animalisti, nella speranza che qualcuno si faccia avanti per l’adozione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pareti "scorticate" a causa dell’umidità: "Ecco come viviamo e nessuno interviene"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento