Blackout spegne macchinario salva vita: provvidenziali i vigili del fuoco

Salvata una donna residente al rione Casale, grazie a un gruppo elettrogeno. Intervento andato avanti fino all'1:30 di notte

BRINDISI – Il blackout poteva costarle la vita. Ma grazie all’intervento dei vigili del fuoco, si sono evitate drammatiche conseguenze per la salute di una brindisina collegata a un macchinario salva vita. L’episodio si è verificato intorno alle ore 19.30 di ieri (mercoledì 5 agosto), al rione Casale. Il temporale che fra le 16 e le 17 si era abbattuto alla città aveva lasciato numerose abitazioni a corto di energia elettrica. Fra queste c’era anche quella della malcapitata.

I pompieri hanno tempestivamente risposto alla richiesta di aiuto della famiglia, inviando sul posto una squadra della sede centrale. I soccorritori hanno portato un gruppo elettrogeno che ha consentito di tenere in funzione l’apparecchiatura. L’intervento si è protratto fino all’1:30 di notte, quando il servizio è stato ripristinato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Neve in Puglia: risveglio imbiancato anche nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento