Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Villa Castelli

Bomba nella notte in una ferramenta: autore rimane ferito e viene arrestato

Boato nella notte a Villa Castelli: una bomba è stata fatta esplodere davanti a una ferramenta, danneggiata la saracinesca. L'autore è rimasto gravemente ferito ed è stato individuato nel giro di poche ore dai carabinieri

VILLA CASTELLI – Boato nella notte a Villa Castelli: una bomba è stata fatta esplodere davanti alla ferramenta "Il chiodo fisso" sita in via Sardegna, danneggiata la saracinesca. L’autore è rimasto gravemente ferito ed è stato individuato nel giro di poche ore dai carabinieri della locale stazione che hanno operato unitamente ai colleghi della compagnia di Francavilla Fontana diretta dal capitano Nicola Maggio e del Nucleo operativo radiomobile diretto dal tenente Roberto Rampino. Si tratta di Alessandro Cavallo 28enne di Francavilla Fontana.

A incastrare il responsabile alcune macchie di sangue trovate nei pressi dell’attività commerciale subito dopo l’esplosione. Attraverso un controllo negli ospedali della provincia è emerso che al Perrino di Brindisi c’era un uomo ricoverato “con gravi lesioni al volto e agli arti inferiori, di natura compatibile con l’esplosione”. Si trattava appunto di Cavallo. E’ accusato di disastro doloso e porto di detenzione di materiale esplodente. È piantonato in ospedale. Le indagini proseguono per individuare eventuali complici e il movente che non è ancora chiaro.

La scena dell'attentato è stata ripresa per intero dalle telecamere della ferramenta, i fotogrammi sono stati subito visionati dai carabinieri: mostrano un uomo che piazza qualcosa vicino alla saracineca e che fugge. Si trattava, naturalmente, di una bomba che però non è esplosa. Così lo stesso uomo si avvicina nuovamente alla serranda e prende in mano quell'involucro che dopo pochi secondi esplode sbalzandolo lontano. Con le mani e la faccia coperte di sangue, l'individuo gattona fino a una traversa ed entra in un'auto.

Si presume che alla guida ci fosse un complice ma questo è da verificare. Fatto sta che i carabinieri, aiutati anche dal comandante della Polizia locale di Villa Castelli, Fabio Zaccaria, seguono le tracce e fanno tutti i rilievi del caso, contemporaneamente contattano gli ospedali della zona: era chiaro che le ferite riportate dall'attentatore non erano di poco conto. E così che Cavallo è stato rintracciato. Il proprietario della ferramenta, giunto immediatamente sul posto avrebbe riferito di non conoscere affatto quel ragazzo, forse all'attentato sarebbe seguita una richiesta estorsiva ma quest'aspetto fa parte dell'attività investigativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba nella notte in una ferramenta: autore rimane ferito e viene arrestato

BrindisiReport è in caricamento