Minaccia il figlio per questioni ereditarie: denuncia e ritiro armi

Intervento dei carabinieri di Villa Castelli dopo la segnalazione del fatto da parte di un imprenditore agricolo

VILLA CASTELLI - Seriamente preoccupato dalla piega che aveva assunto il dissidio con il genitore di 68 anni, un imprenditore di Villa Castelli ha deciso di raccontare la propria situazione ai carabinieri della stazione locale i quali, svolti i dovuti accertamenti sulle circostanze narrate dal 41enne denunciante, hanno concluso le indagini con un deferimento a piede libero del pensionato, per il reato di minacce. Infatti tra il 27 ed il 31 agosto scorsi, per ragioni legate a lasciti ereditari, l'imprenditore avrebbe ricevuto dal padre minacce esplicite di ricorso all'uso delle armi legalemnte detenute dallo stesso. I carabinieri ovviamente hanno preliminarmente e in via cautelare provveduto al ritiro delle stesse.

I

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento