menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villetta abusiva in contrada Giancola, denunciati madre e figli

Verifiche degli agenti della polizia locale: contestate la violazione di norme urbanistico-edilizie

BRINDISI – Madre e figli denunciati dagli agenti della polizia locale, dopo la scoperta di una villetta abusiva in contrada Giancola. La donna e i due ragazzi, tutti di Brindisi, sono accusati di violazione delle norme urbanistico-edilizie, in qualità di comproprietari dell’immobile.

La villetta si affaccia in via Castore, una delle strade che si diramano nella zona della litoranea Nord di Brindisi. Gli agenti hanno accertato e contestato la realizzazione di un’abitazione che occupa una superficie coperta di 94 metri quadrati e una volumetria di 282 metri cubici.

Il controllo è avvenuto lo scorso mese di marzo, con conseguente comunicazione dell’informativa di reato in Procura. L’immobile sarebbe stato destinato a “civile abitazione”, sostengono gli agenti ed è costituito da “ingresso-soggiorno, con disimpegno, una cucina due vani letto, un bagno e una veranda con solaio in latero cemento del tipo inclinato con rifinitura di tegole”.

Dal piano di campagna vi si accede “a mezzo di doppio percorso gradinato, mentre l’accesso al terrazzo è consentito tramite una scala posta nella zona retrostante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento