menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indagini conoscitive del Corpo Forestale

Indagini conoscitive del Corpo Forestale

Villette, non case rurali: 27 indagati

CAROVIGNO - Villette di lusso al posto dei depositi per gli attrezzi agricoli, abitazioni in vendita in agro di Carovigno (contrada Bufalaria) in zona destinata unicamente a realizzazioni di manufatti per attività agricole o di allevamento.

CAROVIGNO - Villette di lusso al posto dei depositi per gli attrezzi agricoli, abitazioni in vendita in agro di Carovigno (contrada Bufalaria) in zona destinata unicamente a realizzazioni di manufatti per attività agricole o di allevamento. A due passi dall'oasi marina di Torre Guaceto. Sono 24 immobili, sottoposti a sequestro qualche mese fa dalla Forestale di Ostuni e vi sono 27 indagati (tra cui il capo pro tempore dell'Utc di Carovigno, oltre ad altri tecnici e imprenditori edili) per cui il pm Marco D'Agostino della procura di Brindisi ha chiesto e ottenuto l'ok alla proroga delle indagini. Lottizzazione abusiva è il reato ipotizzato.

Gli investigatori cui è delegata l'attività di indagine (il Corpo Forestale dello Stato di Ostuni) hanno potuto riscontrare che su numerosi siti internet specializzati le abitazioni erano in vendita. Le ville con piscina addirittura a prezzi che oscillano tra i 295mila e i 500mila euro, i terreni con progetto approvato a 95mila euro, poi c'è Villa Antony a 595mila euro. Secondo l'impostazione dell'accusa nessuno dei proprietari risulta essere un bracciante agricolo e le costruzioni sono da attribuirsi alle stesse imprese edili, gli stessi tecnici, gli stessi progettisti.

In alcuni progetti vi sono vasche idriche asservite all'agricoltura diventate piscine. Si continua insomma ad approfondire sulla presunta speculazione edilizia di Bufalaria, un'inchiesta in cui risultano indagati: Mario Colucci, di Monopoli, Antonio Roma di Carovigno, Antonio Iaia di Carovigno, Fedele Epifani di Carovigno, Francesca Fantini di Forlì, Giorgia Fantini d Forlì, Federica Bacchi di Forlì, Leonardo Bacchi di Forlì, Alberto Aurelio Andreoli di Milano, Gioacchino Altamura di Terlizzi, Antonello Nessi di Buccinasco (Milano), Stefania Gastaldo di Mogliano Veneto (TV), Gian Paolo Ghelfi Zoboli di Modena.

E ancora, Elisa Gatti di Modena, Giuseppe Antonio Sbano di Carovigno, Giacomo Cicoria di Carovigno, Massimo Lanzilotti di Carovigno, Massimo Lanzilotti, di Carovigno, Giuseppe Acquarico di Carovigno, Angelo Panettella di Carovigno, Pasquale Sbano di Carovigno, Antonio Marrazza di Carovigno, Pietro Buongiorno di Carovigno, Nicola Greco di Carovigno, Vito Palasciano di Carovigno, Cosimino Luperti di Carovigno, Vito Scatigna (responsabile del procedimento incaricato dall'Utc) di Carovigno e Vito Nicola Sacchi quale dirigente pro tempore dell'Ufficio tecnico di Carovigno.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento