menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Intervento dei carabinieri

Intervento dei carabinieri

Violazione obblighi, due arresti

Un brindisino e un tuturanese sono stati arrestati dai carabinieri per violazione degli obblighi imposti dall'autorità giudiziaria.

Un brindisino e un tuturanese sono stati arrestati dai carabinieri per violazione degli obblighi imposti dall'autorità giudiziaria. Si tratta, rispettivamente, di Vitantonio Cocciolo 19 anni e Gabriele Giannone di 39. Il primo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Taranto in seguito alle varie denunce per evasione e inosservanza delle prescrizioni, segnalate dai militari del luogo, mentre era sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rapina, ricettazione e lesioni personali.

Il provvedimento è stato notificato presso la casa circondariale di Brindisi dove il 19enne è rinchiuso dal 31 marzo scorso, in seguito a un arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Cocciolo, già sottoposto agli arresti domiciliari, durante un controllo fu trovato con quasi 8 grammi di cocaina (suddivisa in 14 dosi) in casa. Fu trasferito in carcere e ora deve anche rispondere di evasione.

Gabriele Giannone di Tuturano, invece, era sottoposto agli arresti domiciliari con l'autorizzazione ad esercitare l'attività lavorativa ma durante un controllo è stato sorpreso in località diversa da quella prevista come luogo di lavoro. Dopo le formalità di rito è stato nuovamente assegnato agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento