Cronaca Cisternino

Violenza sessuale: eseguito ordine di carcerazione nei confronti di un uomo

A San pietro denunciato un 69enne per violazione degli obblighi. A Ceglie denunciato un 50enne per oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale

Cisternino: servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto”

Arrestata una persona, colpita da ordine di esecuzione per la carcerazione per il reato di violenza sessuale (deve espiare 5 anni di reclusione). Effettuate 5 perquisizioni, controllate 51 auto, identificate 67 persone di cui 18 di particolare interesse operativo.

I carabinieri della compagnia di Fasano hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella città di Cisternino, con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone. Il servizio attuato ha anche interessato l’area periferica nonché le contrade rurali del Comune.

Nell’ambito delle attività i militari hanno rintracciato in contrada Colucci e arrestato un 40enne di origine senegalese residente a Martina Franca (Ta), regolare sul territorio nazionale, perchè colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Pescara – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo scontare la pena di 5 anni per il reato di violenza sessuale, commesso il 10 gennaio 2015 a Pescara.

San Pietro Vernotico: violazione degli obblighi

I Carabinieri della s tazione di San Pietro Vernotico hanno denunciato un 69enne del luogo per violazione degli obblighi. L’uomo, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, durante i controlli, non è stato trovato nella sua abitazione, violando, senza autorizzazione, la prescrizione imposta di rimanere in casa dalle ore 18 alle ore 07.

Ceglie Messapica: oltraggio a pubblico ufficiale

A Ceglie Messapica, i Carabinieri dipendente del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato un 50enne del luogo, per oltraggio a pubblico ufficiale e rifiuto d’indicazioni sulla propria identità personale.

Nella mattinata di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, i militari in transito in una via del centro abitato, sono intervenuti per sedare una lite verbale per futili motivi, scaturita tra il 50enne e un 51enne del posto. Nella circostanza, il denunciato si è rivolto nei confronti dei carabinieri con frasi oltraggiose, rifiutando di fornire le indicazioni sulla propria identità personale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale: eseguito ordine di carcerazione nei confronti di un uomo

BrindisiReport è in caricamento