menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Cedat 85 S.Vito con Enzo Pirato del Pam

La Cedat 85 S.Vito con Enzo Pirato del Pam

Volley S.Vito testimonial contro la fame

BRINDISI – Si è svolta oggi giovedì 22 settembre, presso la Base di pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite a Brindisi, Wfp/Unhrd, la conferenza stampa di presentazione del progetto di collaborazione tra il World Food Programme Italia e la Volley San Vito. Connubio, sport e solidarietà, che vince sempre. Obiettivo del progetto, sostenere il Wfp Italia attraverso un’azione di informazione e sensibilizzazione sul tema della fame nel mondo e sulle attività di emergenza e sviluppo che il Wfp porta avanti in oltre 70 Paesi.

BRINDISI - Si è svolta oggi giovedì 22 settembre, presso la Base di pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite a Brindisi, Wfp/Unhrd, la conferenza stampa di presentazione del progetto di collaborazione tra il World Food Programme Italia e la Volley San Vito. Connubio, sport e solidarietà, che vince sempre. Obiettivo del progetto, sostenere il Wfp Italia attraverso un'azione di informazione e sensibilizzazione sul tema della fame nel mondo e sulle attività di emergenza e sviluppo che il Wfp porta avanti in oltre 70 Paesi.

Veicolare il messaggio del Wfp "Combattere la fame è una sfida: vinciamola insieme", anche nel e attraverso il mondo della pallavolo italiana. Hanno partecipato alla conferenza stampa diversi rappresentanti del Wfp Italia, a cominciare da Enzo Pirato, l'intero roster della Cedat 85 Volley S.Vito con i dirigenti guidati dal presidente Luigi Sabatelli,, i quali hanno illustrato i contenuti della speciale collaborazione. Alla fine dell'incontro sul progetto, è stata presentata ufficialmente tutta la squadra di pallavolo che affronterà per la sesta volta il campionato di Serie A/2 femminile, che avrà inizio il 9 ottobre.

"Siamo orgogliosi di aver stretto collaborazione con questa grande famiglia - dichiara il coach Lo Re della Cedat 85 San Vito -, il Wfp Italia è una delle poche ad essere onnipresente nel suo lavoro umanitario. Il connubio tra sport e solidarietà è un'altissima forma di sviluppo per tutti, cittadini e territorio".

La SSD Volley San Vito e Wfp, il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, hanno annunciato questa mattina l'avvio di una partnership con l'obiettivo di informare e sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema della fame nel mondo e sulle attività in risposta alle emergenze e per lo sviluppo che il Wfp porta avanti in oltre 70 Paesi nel mondo.

La SSD Volley San Vito, impegnata con la sua squadra maggiore nel campionato di serie A/2 femminile, sarà testimonial di spot video istituzionali di promozione e in occasione di emergenze umanitarie. Verranno altresì realizzate diverse iniziative durante tutto il campionato nazionale di Serie A/2 di volley femminile, sia in occasione delle partite casalinghe, nel Palasport di San Vito dei normanni, sia in trasferta.

La divisa di gara della SSD Volley San Vito porterà il logo del Wfp Italia, che sarà presente anche sul terreno di gioco del Palasport di San Vito dei Normanni e questo rientra in una delle azioni principali del progetto umanitario tra la squadra di pallavolo e il Wfp Italia. Durante le partite casalinghe, inoltre, lo speaker ufficiale lancerà degli appelli al pubblico per informarli sulle attività del Wfp e coinvolgerli in occasione di campagne di fundraising congiunte.

Sulla base di accordi di reciprocità, la stessa azione verrà proposta nei palasport italiani che saranno sede delle varie tappe del campionato nazionale di serie A/2. Verranno, anche, organizzate attività ed iniziative ad hoc per la raccolta fondi. In occasione dei saluti tra le squadre ad inizio partita, la capitana della SSD Volley San Vito, Sara De Lellis, consegnerà alla capitana avversaria la "tazza rossa" - simbolo del progetto umanitario della Wfp, contro la fame del mondo.

Gli sponsor ed i network di contatti della Volley S.Vito verranno coinvolti in tutte le attività congiunte. Il pubblico verrà informato ed aggiornato sulla speciale collaborazione con il Wfp Italia anche grazie al coinvolgimento dei social network e attraverso il sito web della società.

"E' un'iniziativa molto importante - dichiara il presidente Wfp Italia per la Puglia, Enzo Pirato - perché unisce lo sport e l'aiuto umanitario. Il progetto firmato oggi dalle due realtà territoriali brindisine, si fonda su valori antichi che conosce tutto il mondo. La tazza rossa, nonché il simbolo per il Wfp contro la fame del mondo, rappresenta un messaggio fondamentale; in quella tazza viene versata la quantità ottimale di cibo affinché un bambino possa nutrirsi quotidianamente - continua Pirato - , e ogni partita assumerà un valore importantissimo e si cercherà anche di comunicare al pubblico di quanto ancora si possa fare nel mondo, con piccoli gesti, ad affrontare la fame di milioni di bambini ed adulti".

Per la SSD Volley San Vito, questa collaborazione rappresenta un ulteriore passo in avanti nel percorso compiuto in questi anni che ha portato la squadra di una piccola cittadina del Meridione a confrontarsi a livello nazionale. La Volley San Vito, consapevole di essere l'unica rappresentante in Puglia del volley femminile di serie A, sa di essere un punto di riferimento per un movimento vivo, che sta crescendo per numero di appassionati e praticanti, per questo, da tempo e grazie ad una azione di scouting continua, è impegnata nel creare le condizioni affinché giovani atlete pugliesi abbiano un'occasione importante.

I valori etici e sportivi, che sono sempre stati riferimento per la compagine sociale, sono il punto d'incontro con il Wfp. Il presidente della SSD Volley San Vito, Luigi Sabatelli, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'accordo, svoltasi oggi presso la Base di pronto Intervento Umanitario, ha dichiarato che "portiamo con orgoglio sulle nostre maglie il simbolo del Wfp, non solo per la straordinarietà del lavoro che svolge il Comitato Italiano, ma anche perché ci sentiamo un punto di riferimento e di eccellenza per un territorio che ospita la più importante base di pronto intervento umanitario del Wfp in Italia. Valorizzare questa presenza - conclude - significa creare valore per questa terra e per i suoi cittadini a prescindere dall'interesse sportivo".

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

Comitato Italiano WFP Onlus (WFP Italia)

Il Comitato Italiano WFP è un'organizzazione senza scopo di lucro (Onlus) nata nel 2005 con il mandato di promuovere e sostenere in Italia le attività realizzate dal WFP per combattere la fame nel mondo. La funzione del Comitato Italiano WFP è concentrata essenzialmente sulla raccolta fondi e sulla gestione delle pubbliche relazioni in Italia, in linea con gli ideali e gli obiettivi del WFP. In particolare il Comitato Italiano WFP svolge un ruolo chiave nei rapporti con Enti sia pubblici che privati, fondazioni, istituzioni ed individui, e rappresenta il punto di riferimento per quanti vogliono sostenere le attività del WFP in Italia.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD - UN Humanitarian Response Depot)

A Brindisi opera la Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) gestita dal WFP e da cui partono i primi soccorsi di emergenza in grado di raggiungere le aree di crisi nell'arco di 24/48 ore. Essa fa parte di un network di cinque basi logistiche - situate oltre che a Brindisi, in Ghana, Dubai, Panama e Malesia - il cui scopo è quello di assistere le popolazioni di paesi colpiti da disastri naturali o emergenze complesse aumentando la capacità di risposta della comunità umanitaria internazionale attraverso il pre-posizionamento di materiale umanitario e il loro invio nelle aree colpite. Ogni anno da Brindisi, UNHRD invia, per conto dei suoi partner o del WFP in media 2.000 tonnellate di aiuti umanitari organizzando circa 120 operazioni.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La SSD Volley San Vito

La Società Sportiva Dilettantistica Volley San Vito srl, nasce nel 1989 con la denominazione "Polisportiva San Vito", ad opera di un gruppo di amici con la passione per lo sport, che insieme ad altre discipline muove i primi passi nella pallavolo. Nel tempo la SSD Volley San Vito comincia ad essere un punto di riferimento per il volley femminile locale, militando in competizioni di livello sempre più alto. Nel 2007 la società consegue una storica promozione nel campionato nazionale di Serie A2. Nella stagione 2011/2012 la SSD Volley San Vito sarà l'unica rappresentante della Puglia nel campionato nazionale femminile di volley di Serie A2.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, ancora alto il numero dei decessi in Puglia: sono 31

  • Cronaca

    Spari contro B&b prima dell'agguato in strada: il giallo si infittisce

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
BrindisiReport è in caricamento