menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volo con quattro ore di ritardo, compagnia risarcirà anche i danni morali

L’areo su cui viaggiava da Londra a Brindisi, a fine dicembre del 2017, subì un ritardo di oltre quattro ore, causando a una 44enne di Surbo una lunga serie di problemi e disagi

BRINDISI – L’areo su cui viaggiava da Londra a Brindisi, a fine dicembre del 2017, subì un ritardo di oltre quattro ore, causando a una 44enne di Surbo una lunga serie di problemi e disagi. Ora la Ryanair, compagnia aerea a basso costo irlandese con sede a Dublino, dovrà risarcire la passeggera con 450 euro.

A stabilirlo il giudice di Pace di Lecce, Luigi Piro, che ha accolto le tesi del legale della 44enne, l’avvocato Marco Castelluzzo, che ha citato la compagnia per inadempienza contrattuale e risarcimento dei danni subiti. Il giudice ha stabilito che Ryanair (che non si è costituita in giudizio) dovrà risarcire la donna con 250 euro come compensazione pecuniaria (secondo quanto previsto dal regolamento europeo in materia di compensazione ed assistenza ai passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato) e 200 euro per i danni subiti, oltre alle spese legali. “La compagnia aerea – scrive il giudice nella sentenza – ha l’obbligo di assicurare i tempi del trasporto e del conseguente arrivo a destinazione, come indicato nel biglietto di viaggio. In questo modo il passeggero può pianificare i propri impegni, siano essi di svago e turismo o lavorativi”.

 “La Corte di Giustizia Europea – commenta l’avvocato Marco Castelluzzo – ha da tempo stabilito un diritto per i passeggeri di voli giunti in ritardo, ottenendo la cosiddetta “compensazione pecuniaria", che varia a seconda del ritardo e della lunghezza della tratta. Ciò che rappresenta, invece, un fatto nuovo e che colgo con grande soddisfazione, è il riconoscimento di un danno morale per il disagio provocato al passeggero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento