menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volo di tre metri da un tetto: nuovi guai per un sorvegliato speciale

Un 28enne sottoposto a sorveglianza speciale sale sul tetto di una casa disabitata, ma la copertura in plexiglass cede

FRANCAVILLA FONTANA – E’ salito sul tetto di un’abitazione disabitata, ma la copertura in plexiglass ha ceduto ed è precipitato da un’altezza di tre metri. Oltre al ricovero in ospedale con trenta giorni di prognosi, è stato anche denunciato per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza il protagonista di questa disavventura.

Si tratta di un 28enne residente a Francavilla Fontana. L’uomo, con a carico diverse vicissitudini giudiziarie, si è inerpicato sul tetto intorno alle ore 22. Subito dopo il volo di tre metri, è stato soccorso da un’ambulanza con personale del 118. I sanitari hanno trasportato il 28enne presso l’ospedale Perrino di Brindisi, dove gli è stato diagnosticato un “trauma cranico facciale e valida contusione del bacino con frattura di acetabolo destro da caduta dall’alto in piedi”, con prognosi di 30 giorni. 

L’uomo era stato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno per due anni, dal 19 ottobre 2017. La sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza è una misura di prevenzione limitativa della libertà personale. Viene irrogata a tutta una serie di soggetti proclivi a delinquere che hanno un nutrito curriculum di reati. Tra l’altro la misura contempla una gamma di prescrizioni a cui il sorvegliato deve ottemperare. Nello specifico il 28enne era fuori dalla sua abitazione dopo le ore 21:00.

  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento