Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Volpe riversa sul ciglio della carreggiata: era viva, salvata da automobilista

La donna ha immediatamente attivato i soccorsi e dopo circa un’ora la volpe è stata prelevata dagli operatori del Centro recupero fauna selvatica di Torre Guaceto

SAN PIETRO VERNOTICO - Salvata da morte certa una volpe investita nella mattinata di oggi sulla San Pietro Vernotico-Campo di Mare grazie alla tenacia di un’automobilista che trovandola riversa sul ciglio della carreggiata si è fermata per rimuovere la carcassa, e quando ha scoperto che invece che era viva, ha immediatamente attivato i soccorsi. Dopo circa un’ora la volpe è stata prelevata dagli operatori del Centro recupero fauna selvatica di Torre Guaceto e portata presso l’Osservatorio faunistico regionale di Bitetto (Ba) per le cure del caso. Le sue condizioni, purtroppo, sono critiche, ma senza l’intervento della donna che le è rimasta accanto fino a quando non sono giunti i soccorsi, non avrebbe avuto alcuna speranza di sopravvivenza. 

intervento volpe-2

Tenacia perché per la donna, una sampietrana di 71 anni, non si è fermata davanti alle telefonate cadute nel vuoto. Ha chiamato il comando della Polizia locale e le è stato risposto che non c’era personale disponibile, ha sentito il veterinario comunale e le è stato risposto che trattandosi di specie protetta non poteva intervenire. E’ riuscita a parlare con una dottoressa che si occupa di questo genere di interventi e anche in questo caso ha trovato un intoppo. La professionista era impegnata con altre emergenze. E’ stata messa in contatto con il centro faunistico di Torre Guaceto e finalmente ha trovato il modo per aiutare quella povera volpe. Nel giro di mezz’ora è stata prelevata e messa al sicuro. 

“Mi sono fermata per togliere la carcassa dalla strada, per evitare che fosse spappolata dalle auto ma quando ho scoperto che muoveva la testa non ho potuto più ignorarla, dovevo fare qualcosa per tentare di salvarla. E’ stato triste però constatare la difficoltà nel gestire queste situazioni. Sono rimasta sola sul ciglio della carreggiata nonostante avessi chiesto che fosse mandato qualcuno, ho rischiato di essere investita ma non potevo lasciare quella volpe per strada. Ho dovuto fare tante telefonate per trovare le persone giuste. Nessuna delle auto che mi sfrecciava accanto si è fermata per chiedermi se avessi bisogno di aiuto”. 

Una vera e propria disavventura che almeno è servita per mettere la volpe al sicuro. Purtroppo al momento il comando della Polizia locale di San Pietro lavora sotto organico. Sono 5 gli agenti in servizio, comandante compreso che devono occuparsi sia della gestione delle emergenze, che dei servizi in strada e di quelli legati all’aspetto burocratico. Ci sono due agenti per turno, alcuni giorni solo uno. 

Per quanto riguarda gli interventi di animali protetti vale la pena ricordare che i cittadini possono contattare direttamente il Centro recupero di fauna selvatica e tartarughe di Torre Guaceto al numero di emergenza 335 523 0215. 

Le precisazioni del comandante della Polizia locale Emanuele Sergio

Sono dispiaciuto per quanto accaduto alla signora. Abbiamo comunque preso in carico la segnalazione fornendo assistenza per quanto di competenza, essendo l’animale ferito, animale selvatico. Abbiamo interpellato il veterinario convenzionato ma trattandosi di specie protetta l'intervento era di competenza del centro faunistico di Torre Guaceto, che abbiamo attivato. Indipendentemente dal numero di operatori in servizio, dovendo dare priorità alle situazioni più rilevanti, purtroppo non abbiamo potuto dare seguito alla richiesta della signora di fornire assistenza sulla strada in attesa dell'arrivo dei soccorritori. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volpe riversa sul ciglio della carreggiata: era viva, salvata da automobilista

BrindisiReport è in caricamento