Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Oria

Xylella, blitz a sorpresa: nuovo intervento di eradicazione degli ulivi infetti

Con un blitz a sorpresa, è iniziata alle prime luci del giorno la seconda fase dell'intervento di eradicazione degli ulivi colpiti dal batterio della Xylella che si trovano in contrada Frascata, nelle campagne di Oria. Le operazioni sono coordinate dai militari del Corpo forestale, supportati dai poliziotti della Digos di Brindisi

ORIA – Con un blitz a sorpresa, è iniziata alle prime luci del giorno la seconda fase dell’intervento di eradicazione degli ulivi colpiti dal batterio della Xylella che si trovano in contrada Frascata, nelle campagne di Oria. Le operazioni sono coordinate dai militari del Corpo forestale, supportati dai poliziotti della Digos di Brindisi, dai carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana e dalla guardia di finanza nella gestione dell’ordine pubblico. Intorno alle ore 9, era stata abbattuta circa la metà dei 48 arbusti interessati dall’intervento di eradicazione, situati in terreni di proprietà di 7-8 persone del posto. 

L’area è blindata. Solo esponenti delle forze dell’ordine e addetti ai lavori possono accedervi. Persino gli amministratori locali sono stati colti di sorpresa Eradicazione ulivi Oria 2-2-2dall’entrata in azione delle ruspe. Le cose andarono diversamente lo scorso 13 aprile, quando decine di manifestanti tentarono di opporsi all’abbattimento di alcuni ulivi situati sempre in contrada Frascata. Ma in quel caso, l’intervento era preannunciato da giorni. Quest’oggi, l’arrivo delle ruspe ha spiazzato anche il sindaco neoeletto di Oria, Cosimo Ferretti.  

“Sono colto di sorpresa – afferma Ferretti - e amareggiato dal fatto che nessuno mi aveva avvisato di questa operazione: né la prefettura,  né le istituzioni. Ci è mancato poco che non mi facessero entrare nel luogo circoscritto dalle forze dell’ordine”. 

Ferretti spiega che già qualche giorno fa aveva pensato a delle contromisure. “Avevo un sentore  - spiega il primo cittadino - che la situazione potesse degenerare. Ho chiesto al prefetto una riunione e del Comitato  dell’ordine e sicurezza, che purtroppo non ha avuto nessun riscontro. L’altro giorno fatto partire richiesta di conferenza dei servizi alla Regione Puglia. Ritengo che quando si prendono provvedimenti forti nel territorio, la presenza dell’istituzione comunale in queste operazioni ci deve essere”.

Eradicazione ulivi a Oria, le forze dell'ordine presidiano l'area 5-2In mattinata, intanto, Ferretti presiederà una riunione della giunta comunale. “Sicuramente  - afferma Ferretti - oggi ci sarà una giunta. Si metteranno per iscritto le azioni che l’amministrazione deve fare in questa situazione a tutela del territorio e dei proprietari che sono danneggiati non solo da un punto di vista morale e psicologico ma anche da un punto di vista economico. In questo ci dovranno sostenere anche le altre istituzioni. Chiederò l’intervento dei sindaci dei Comuni limitrofi e della Regione”.

Gli interventi di abbattimento rientrano fra le  disposizioni date dopo che a Bruxelles tra fine aprile e maggio sono state approvate nuove misure per il contrasto alla diffusione del batterio e dopo la visita degli ispettori Ue in Puglia, mentre era in approvazione il decreto ministeriale per il recepimento delle disposizioni comunitarie, proprio nei terreni di Oria oltre che in Salento per verificare lo stato di esecuzione delle misure imposte. 

Le operazioni si sono concluse intorno a mezzogiorno. Sono 45 gli alberi abbattuti, inclusi i sette che erano stati abbattuti lo scorso 13 aprile. Per la proprietaria di uno degli uliveti  interessati dall’intervento di eradicazione, si tratta di un “crimine”. “Hanno fatto – dichiara la donna all’Ansa – una strage” 

"Stamattina - dice - sono andati a notificare il provvedimento a casa di mia madre, la reale intestataria del terreno. Ha ottant'anni, lei è costretta a IMG-20150707-WA0037-2letto. Mi ha chiamato e sono venuta qui". La donna possiede in zona una piccola abitazione che ha concesso di utilizzare nelle scorse settimane ai manifestanti, gli attivisti che hanno insediato a Oria un presidio. Sono una ventina gli alberi che sono stati abbattuti nel suo fondo, a quanto riferisce. Altri quattro proprietari di uliveti hanno ricevuto la visita delle ruspe. 

Il commissario Silletti - Il commissario di Protezione civile per l’emergenza Xylella, Giuseppe Silletti, . ha ringraziato gli agricoltori e i proprietari dei terreni “per la fattiva collaborazione dimostrata, che ci ha consentito di procedere nella massima sicurezza". "L'operazione di oggi - ha osservato - si aggiunge ai risultati raggiunti fino ad oggi che hanno visto la lavorazione con le buone pratiche agricole di oltre 62 mila ettari di terreni che ci hanno consentito di ridurre del 90 per cento la presenza dell'insetto vettore sul territorio. Proseguiamo nella nostra attività di tutela del patrimonio agricolo e olivicolo pugliese. Un ringraziamento va anche a tutte le istituzioni e le forze dell'ordine che hanno contribuito ai risultati di queste settimane e di oggi, in particolare agli uomini del Corpo forestale che hanno dimostrato ancora una volta grande Giuseppe Silletti-2professionalità e sensibilità nello svolgimento del loro lavoro".

In seguito alla nuova delibera del Consiglio dei Ministri dello scorso 3 luglio, il Commissario sta ora lavorando sull'adattamento del Piano alle disposizioni del decreto 19 giugno 2015 del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, che attua le decisioni dell'Unione europea per il contenimento della diffusione della Xylella.

Il ministero e la Regione, inoltre, stanno elaborando la strategia complessiva per la definizione ed erogazione dei contributi a favore delle categorie di soggetti (privati, imprese, vivaisti) coinvolti dall'attuazione delle misure di lotta obbligatoria, operando per l'integrazione degli 11 milioni di euro di fondi recentemente stanziati dall'Italia con il Decreto-legge 51/2015, diventato legge il 2 luglio scorso, con ulteriori risorse provenienti dall'Unione Europea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Xylella, blitz a sorpresa: nuovo intervento di eradicazione degli ulivi infetti

BrindisiReport è in caricamento