La cupeta, il torrone pugliese buono per tutte le feste

Una ricetta semplice per un dolce della tradizione che si può conservare per molte settimane, l'importante è usare mandorle pugliesi

La cupeta è un dolce pugliese, tipico delle feste natalizie simile al torrone, realizzato o con mandorle intere (con la buccia) o con mandorle sbucciate oppure con il frutto macinato. Ovviamente in tutte queste versioni è essenziale usare mandorle di qualità che in Puglia sicuramente non mancano.

Ingredienti: 500 grammi di mandorle, 1 chilo di zucchero, 1 chilo di miele, buccia o succo di limone a piacere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Procedimento: spellare le mandorle immergendole in acqua calda. Farle asciugare per qualche giorno stese su un panno di cotone, dopodiché tostarle in forno, per qualche minuto, fino a farle diventare dorate. Mettere lo zucchero e il miele con dell'acqua in una pentola e fare cuocere finché lo sciroppo con risulterà ambrato. A piacere le mandorle possono essere unite allo zucchero o intere o leggermente frantumate. Quando lo zucchero bolle e non genera più schiuma toglierlo dal fuoco e versare il composto su di piano in marmo leggermente bagnato con acqua calda. Lavorate, velocemente, l'impasto con un mattarello, raggiungendo a piacere un’altezza che può variare da un minimo di 1 ad un massimo di 3 centimetri. Ricavare, quindi, dei quadratini e farlo raffreddare. Si può conservare in un barattolo di vetro per alcuni mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Coronavirus, continuano ad aumentare i nuovi positivi e i ricoveri

  • Oltre duemila ulivi secolari ancora vivi grazie a cure naturali: la testimonianza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento