menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavoratori di Biomateriali

I lavoratori di Biomateriali

Biomateriali, riparte la vertenza

BRINDISI – Sindacati in pressing per raggiungere un accordo con un nuovo soggetto imprenditoriale, che consenta la ricollocazione dei lavoratori (tutti laureati) della ex Biomateriali, l’azienda più importante in Europa per la produzione di protesi aortiche sintetiche, svuotata di know-how ed attrezzature dal gruppo statunitense La Maitre oltre un anno fa, con il trasferimento di tutte le attività nell’area di Boston. Ma è necessaria una apposita istruttoria da parte della Task force regionale per l’occupazione, e quindi una convocazione preliminare delle parti, alla presenza dell’assessore al Welfare, Elena Gentile.

BRINDISI - Sindacati in pressing per raggiungere un accordo con un nuovo soggetto imprenditoriale, che consenta la ricollocazione dei lavoratori (tutti laureati) della ex Biomateriali, l'azienda più importante in Europa per la produzione di protesi aortiche sintetiche, svuotata di know-how ed attrezzature dal gruppo statunitense La Maitre oltre un anno fa, con il trasferimento di tutte le attività nell'area di Boston. Ma è necessaria una apposita istruttoria da parte della Task force regionale per l'occupazione, e quindi una convocazione preliminare delle parti, alla presenza dell'assessore al Welfare, Elena Gentile.

Secondo i sindacati, che oggi sono stati ricevuti dai capi di gabinetto del Comune di Brindisi, Angelo Roma, e della Provincia, Antonio Panettella (Bruno Pezzuto e Massimo Ferrarese erano a Roma per l'incontro con Clini sulle bonifiche nel Sin di Brindisi), ci sarebbero almeno due ipotesi sul tappeto da sottoporre a verifica: una è quella di Scientech, sede in Cittadella della Ricerca e amministrata da Carmelo Protopapa (ex Polymekon), e l'altra è quella di Max Paganini, amministratore di Cbh (Città di Bari Hospital, ex Case di Cura Riunite), società che raggruppa strutture sanitarie private, di cui si è parlato alla fine dell'estate scorsa nell'ambito delle indagini sul filone di Alberto Tedesco, il senatore già assessore regionale alla Sanità.

Filctem Cgil e Femca Cisl hanno fatto sapere che la disponibilità delle istituzioni locali a sostenere un incontro per Biomateriali con la task force della Regione Puglia c'è ed è massima, idem da parte di Confindustria Brindisi per bocca del direttore, Angelo Guarini. Ma - ribadiscono i sindacati - bisogna accorciare i tempi non solo perché la situazione dei lavoratori e delle loro famiglie è difficilissima, ma anche perché non bisogna mancare la verifica delle uniche due opportunità presenti al momento come potenziali alternative.

Sempre allo scopo di sensibilizzare la politica locale alla vertenza Biomateriali, Filctem e Femca hanno indetto una manifestazione per la mattina del 30 aprile in Cittadella della Ricerca, davanti alla sede ormai vuota di Biomateriali, invitato candidati sindaco e candidati consiglieri comunali di Brindisi per riportare l'attenzione della politica sul problema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, ancora alto il numero dei decessi in Puglia: sono 31

  • Cronaca

    Spari contro B&b prima dell'agguato in strada: il giallo si infittisce

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento