rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Economia

Il Propeller prova a rilanciare con i sindaci l'idea della rete dei porti salentini

La possibilità che Brindisi diventasse il centro di governo di un sistema che comprendesse anche i porti minori Otranto e Gallipoli è tramontata da tempo, mentre Bari costruiva invece l'Autorità Portuale del Levante con Barletta e Monopoli. Una delle tante occasioni perdute, mentre incalza ormai la riforma Lupi che - se non vi saranno intoppi - entro maggio dovrebbe essere presentata nella sua veste definitiva

BRINDISI – La possibilità che Brindisi diventasse il centro di governo di un sistema che comprendesse anche i porti minori Otranto e Gallipoli è tramontata da tempo, mentre Bari costruiva invece l’Autorità Portuale del Levante con Barletta e Monopoli. Una delle tante occasioni perdute, mentre incalza ormai la riforma Lupi che – se non vi saranno intoppi – entro maggio dovrebbe essere presentata nella sua veste definitiva. In un modo o nell’altro, i testi delle diverse bozze prevedono per il sistema portuale pugliese una nuova ed unica authority con sede a Bari. Ha perciò senso tornare a discutere di “Il sistema portuale del Salento tra turismo e logistica”?

Forse sì, se nell’ambito della riforma si vuole cominciare a riflettere su un ruolo specifico e integrato nella rete regionale, per gli scali marittimi di Otranto e Gallipoli, oltre che per quello di Brindisi. No se questo modello è un’alternativa alla riforma Lupi, perché non è prevista alcuna autonomia amministrativa al di fuori di quelli che saranno i nuovi ambiti della portualità italiana, a loro volta integrati nelle reti europee. Ad ogni modo è il tema scelto dal Propeller Club di Brindisi, presieduto da Donato Caiulo, per una tavola rotonda che segue quella organizzata da Raccomar proprio sulla riforma della portualità.

La data è quella di sabato 3 maggio, sempre all’Hotel Internazionale, per le ore 11. Parteciperanno i sindaci di Brindisi e Lecce, Mimmo Consales e Paolo Perrone, e quelli di Otranto e Gallipoli, Luciano Cariddi e Francesco Errico. Poi i presidenti delle Camere di Commercio di Lecce e Brindisi, Alfredo Prete e Alfredo Malcarne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Propeller prova a rilanciare con i sindaci l'idea della rete dei porti salentini

BrindisiReport è in caricamento