menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'outlet presentato da Renzi padre ancora fermo: ira Federalberghi

Inciampa sulle perplessità tecniche del commissario prefettizio al Comune di Fasano, il viceprefetto Erminia Cicoria, e della Regione Puglia, il progetto "Egnazia Shopping Mall", che prevede la realizzazione di due outlet di lusso nella città della Selva e a Sanremo, dove invece è in fase avanzata

FASANO – Inciampa sulle perplessità tecniche del commissario prefettizio al Comune di Fasano, il viceprefetto Erminia Cicoria, e della Regione Puglia, il progetto “Egnazia Shopping Mall”, che prevede la realizzazione di due outlet di lusso nella città della Selva e a Sanremo, dove invece è in fase avanzata. E oggi insorge contro il Comune e la Regione, paventando lo spostamento dell’investimento in un’altra località del Sud, Federalberghi Brindisi, che dipinge il potenziale trasloco del progetto come una grave perdita di opportunità turistiche.

“Noi come Federalberghi siamo convinti che ancora si possa salvare il tutto se il Comune adottasse le pratiche entro qualche giorno. Diversamente, sarebbe l’ennesima sconfitta per la nostra Provincia e per l’economia di diverse decine di imprenditori”, dichiara in un comunicato Pierangelo Argentieri, presidente dell’associazione degli albergatori. Il progetto dell’outlet era stato presentato nell’estate del 2015, e poi ancora una volta nel dicembre scorso per rispondere ai chiarimenti richiesto da Regione e Comune. Ma la pratica non si è sbloccata.

Cosa c’entrano gli alberghi con un outlet? Secondo Argentieri, rappresenterebbe un’attrattiva per un certo genere di turismo, agganciando “anche attraverso i voli charter, uomini d’affari provenienti dall’Est Europa”. Lasciando ad ognuno la libertà di nutrire dubbi su tali scenari, va detto che la scelta dell’altro sito, quello di Sanremo, è legata alla prospettiva di conquistare clientela tra i turisti delle navi da crociera che utilizzano i terminal liguri. Quindi si parla di un investimento commerciale su un traffico turistico già esistente, e non di un’operazione che di per sé è in grado di generare turismo.

Detto ciò, con Sanremo l’outlet di Fasano (da ubicare in periferia, nella parte terminale nord di via Roma) condividerebbe il progetto architettonico, e proprio l’obbiettivo – molto più plausibile – di operare in un’area di turismo medio-alto. Di sostenitori locali, la società “Egnazia Shopping Mall” ne aveva e ne ha. Uno, l’ex sindaco di centrodestra Lello Di Bari, era convinto sostenitore dell’operazione, ma il suo mandato si è interrotto il 4 settembre. Tra gli altri, c'è Massimo Pagliarulo, commercialista e uno dei candidati sindaco di area Pd.

Ma chi è venuto, con altri, a presentare il progetto al sindaco Di Bari un anno e mezzo fa circa, è Tiziano Renzi, padre del premier. Come consulente, pare, perché non risulta socio della “Egnazia Shopping Mall”, di cui è amministratore Lorenzo Rosi, l’ex presidente di Banca Etruria e della cooperativa Castelnuovese (sino all’estate 2014). Proprio la Castelnuovese è uno dei soci della “Egnazia Shopping Mall”, l’altro è la Sintagma Srl, di cui Rosi è amministratore unico.

L’unico filo che unisce Rosi e Tiziano Renzi è una terza società, la Nikila Invest, che è socia della Syntagma e anche della Party, che fa capo alla famiglia Renzi. Quindi effettivamente l’ex presidente di Banca Etruria e il padre del premier Matteo Renzi non sono partner nell’operazione outlet di lusso a Fasano e Sanremo, anche se ai sindaci delle due città si era presentato proprio Tiziano Renzi.

Ma per ora la “Egnazia Shopping Mall”, che aveva legato la denominazione sociale al sito archeologico simbolo della citta di Fasano, non ha convinto né il commissario Erminia Cicoria, né gli uffici regionali che stanno valutando il progetto. Chissà se Contrada Fascianello vedrà mai l’outlet da 4mila metri quadrati e i suoi 25 negozi. Certo è che, a Fasano, i turisti continueranno ad arrivare ugualmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia, prosegue il calo dei posti letto occupati

  • Attualità

    Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

  • Annunci

    Sfratti Parco Bove: il segretario Cobas martedì davanti al gup

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento