rotate-mobile
Economia Mesagne

Turismo del vino, grande interesse per le produzioni di Libera Terra

Turisti del vino provenienti da tutta la regione, da tutta Italia e anche dall'estero, domenica 25 maggio nel cuore del centro storico di Mesagne per degustare i protagonisti della giornata, i vini Hiso Telaray - Libera Terra Puglia

MESAGNE - Turisti del vino provenienti da tutta la regione, da tutta Italia e anche dall'estero, domenica 25 maggio nel cuore del centro storico di Mesagne per degustare i protagonisti della giornata, i vini Hiso Telaray – Libera Terra Puglia. Vini biologici ottenuti dalle uve che la cooperativa Terre di Puglia – Libera Terra coltiva nei vigneti confiscati alla criminalità organizzata locale.

Calici di HisoTelaray-2L'evento, alla sua ventiduesima edizione, coinvolge centinaia di cantine di tutta Italia creando itinerari per promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento Turismo del  Vino vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, dall’altra, offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell'ambiente e dell'agricoltura di qualità.

Un grande successo per i vini  Hiso Telaray – Libera Terra Puglia, decine e decine di turisti del vino hanno scelto di degustare i vini e portare a casa le bottiglie Hiso Telaray – Libera Terra Puglia e i prodotti biologici della cooperativa. Una scelta di qualità ed eticità, che trova una delle massime espressioni nel negroamaro biologico rosso “Renata Fonte” . Un  negroamaro in purezza dedicato a Renata Fonte, l’assessore al comune di Nardò protagonista della difesa di Porto Selvaggio e per questo assassinata.

Due bottiglie di vini HisoTelaray-2Il “Renata Fonte” e  gli altri vini Hiso Telaray – Libera Terra Puglia partecipano ad importanti eventi del mondo dell'eccellenza del vino. Anche quest'anno sono stati a Vinitaly , una delle più importanti rassegne a livello nazionale e ad altre rassegne d'eccellenza. Anno dopo anno si consolida l'impegno della cooperativa Terre di Puglia – Libera terra a trarre la massima qualità dai vitigni di Negroamaro e Primitivo, che nel Salento trovano la loro massima vocazione e tipicità. Venticinque ettari di vigneto in agro di San Pietro Vernotico e Torchiarolo, appartenuti alla malavita della zona, dopo la confisca oggi testimoniano il segno concreto di un riscatto possibile, fatto di libertà, lavoro e ricerca dell'eccellenza.

E' possibile raggiungere la cooperativa Terre di Puglia- Libera Terra tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 18:00 nel centro storico di Mesagne in via Vico dei Cantelmo, 1. Per info: info@hisotelaray.it           0831/775981 www.hisotelaray.it .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo del vino, grande interesse per le produzioni di Libera Terra

BrindisiReport è in caricamento