rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

A Brindisi due navi crociere in un giorno, per i turisti intrattenimento ma niente escursioni

BRINDISI – Non una, ma due navi da crociera questa mattina nel porto di Brindisi, per la gioia – e per certi versi anche lo stupore – dei cittadini che si sono affacciati sul lungomare. La Seabourne Spirit e la Balmoral hanno fatto tappa a Brindisi per un giorno (per la seconda nave si trattava del primo approdo dell'anno), e l'occasione - anche considerando che l'estate si è conclusa più di una settimana fa – è buona per tracciare un bilancio delle iniziative che hanno riguardato la presenza delle navi crociere a Brindisi.

BRINDISI ? Non una, ma due navi da crociera questa mattina nel porto di Brindisi, per la gioia ? e per certi versi anche lo stupore ? dei cittadini che si sono affacciati sul lungomare. La Seabourne Spirit e la Balmoral hanno fatto tappa a Brindisi per un giorno (per la seconda nave si trattava del primo approdo dell'anno), e l'occasione - anche considerando che l'estate si è conclusa più di una settimana fa ? è buona per tracciare un bilancio delle iniziative che hanno riguardato la presenza delle navi crociere a Brindisi.

Indubbiamente, a portare in città il maggior numero di turisti è stata la Zenith, e proprio con questa compagnia il Comune di Brindisi, che in questo caso ha lavorato in stretta sinergia con l'Autorità Portuale, aveva raggiunto un accordo, impegnandola ad inserire tra le proprie escursioni anche la città di Brindisi, evitando così ciò che si era sempre verificato fino ad oggi, e cioè che i croceristi una volta messo piede sulla terraferma venissero accompagnati nel Leccese o ad Alberobello, snobbando proprio la città che ospitava la nave.

?I numeri sono stati confortanti ? ha commentato l'assessore comunale al Turismo Teo Titi -, almeno per quanto riguarda il numero complessivo dei turisti?. Diverso è invece il discorso per quanto riguarda il giovamento che può averne tratto l'economia locale, perchè incerta si è mostrata la risposta da parte delle altre categorie che generalmente tendono a trarre benefìci dal turismo. In questo senso, si ripropone inevitabilmente il dibattito che ha riguardato anche il mondo del commercio. In alcuni casi, i negozianti hanno stravolto le rispettivi abitudini sugli orari di apertura e chiusura, adeguandosi alle esigenze dei croceristi. Ma molti altri non hanno risposto secondo quelle che erano le iniziali aspettative. ?E questo è un peccato ? commenta Titi ? perchè posso assicurare che il Comune ha lavorato tanto per fare in modo che i turisti arrivassero effettivamente in città. Certo, è difficile attuare repentiti cambiamenti di mentalità, però è anche vero che qui si parla di occasioni che vanno necessariamente colte?.

L'obiettivo sarà quello di fare in modo che le navi possano tornare anche il prossimo anno, e anche per questo motivo sono già stati avviati incontri con i rappresentanti delle associazioni dei commercianti per venire incontro alle rispettive esigenze.

Quanto alla giornata odierna, i turisti non hanno potuto usufruire del solito percorso stabilito per la ?Zenith?, ma si sono comunque tenute le attività ludiche e di intrattenimento per i turisti, motivati così almeno a scendere dalla nave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Brindisi due navi crociere in un giorno, per i turisti intrattenimento ma niente escursioni

BrindisiReport è in caricamento