rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

A ritmo di pizzica, ha preso il via la Borsa del Turismo

OSTUNI - Accoglienza d’onore, per i Tour operator d’Europa. La Borsa del Turismo di Brindisi, riservata agi operatori internazionali del settore, ha aperto ufficialmente i battenti questa sera, con la cerimonia di apertura tenutasi presso il Chiostro di Palazzo San Francesco, a Ostuni. Salutati dalle massime autorità cittadine e provinciali, ricevuti a ritmo di pizzica e tarantella, i bauyers europei per cinque giorni gireranno la provincia, alla conoscenza del patrimonio culturale, architettonico e artistico delle realtà del Grande Salento targato "Filia Solis". Da Brindisi a Fasano, passando per Ostuni, San Vito dei Normanni, Ceglie Messapica e Cellino San Marco, soltanto per citare alcune delle mete che la delegazione straniera toccherà con mano. In vetrina, ossia al centro dell’offerta della Borsa “itinerante”, il territorio con le sue bellezze.

OSTUNI - Accoglienza d?onore, per i Tour operator d?Europa. La Borsa del Turismo di Brindisi, riservata agi operatori internazionali del settore, ha aperto ufficialmente i battenti questa sera, con la cerimonia di apertura tenutasi presso il Chiostro di Palazzo San Francesco, a Ostuni. Salutati dalle massime autorità cittadine e provinciali, ricevuti a ritmo di pizzica e tarantella, i bauyers europei per cinque giorni gireranno la provincia, alla conoscenza del patrimonio culturale, architettonico e artistico delle realtà del Grande Salento targato "Filia solis": da Brindisi a Fasano, passando per Ostuni, San Vito dei Normanni, Ceglie Messapica e Cellino San Marco, soltanto per citare alcune delle mete che la delegazione straniera toccherà con mano. In vetrina, ossia al centro dell?offerta della Borsa ?itinerante?, il territorio con le sue bellezze.

Il valore e gli obiettivi dell?iniziativa sono stati illustrati nel corso di una conferenza inaugurale, tenutasi all?interno della suggestiva cornice del Chiostro di Palazzo di Città, alla presenza del Prefetto di Brindisi, Nicola Prete, del Commissario dell?APT di Brindisi, Francesco Nacci, dell?assessore provinciale al Turismo, Natale Curia, dei sindaci di Ostuni e Fasano, rispettivamente Domenico Tanzarella e Lello di Bari.

Una promozione, quella riservata ai buyers e concentrata in poco meno di una settimana,finalizzata ad incentivare il mercato dei pacchetti vacanza, aprendo nuovi mercati e nuovi orizzonti sul fronte dei flussi turistici internazionali. A partire dal fronte russo. Affari commerciali, in primo luogo dunque. Il turismo è volano. Ma per volare il territorio ha bisogno delle ali: ?Stiamo lavorando per potenziare sempre di più le linee di collegamento, portuali e aeroportuali. Occorre puntare con sempre maggiore vigore sui mercati turistici internazionali. Ma per far questo è necessario soprattutto incrementare il numero dei voli charter presso l?aeroporto brindisino?, ha sottolineato lo stesso assessore provinciale, Curia.

Il messaggio degli organizzatori dell?evento, è chiaro. E le nuove frontiere della promozione pure. Non solo fiere in giro per il mondo, dunque. Ma chi fa girare il mondo, accolto in casa. Questo il concetto. In una sola parola ?educational? ovvero percorso guidato allo scoperta del territorio ?calpestandolo?, vivendolo. Ed è querlle che faranno in questi giorni i 37 buyers europei protagonisti della Borsa.

Lunedì 20 settembre in agenda l?appuntamento clou, quello con gli acquisti. In vetrina i pacchetti vacanza. Dalla mattina al pomeriggio gli operatori della provincia (titolari di alberghi, ma anche di agriturismi, bed & breakfast, ma anche tour operator, consorzi turistici e parchi naturali) potranno proporre i loro prodotti e contrattare direttamente con gli operatori esteri per vendere camere, stipulare contratti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A ritmo di pizzica, ha preso il via la Borsa del Turismo

BrindisiReport è in caricamento