menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporti di Puglia aggiorna i diritti aeroportuali: aperta la consultazione

Aeroporti di Puglia Spa ha avviato una procedura di consultazione degli utenti per l'aggiornamento dei diritti aeroportuali. Lo rende noto l'Autorità di regolazione dei trasporti (Art), attraverso una nota stampa

BRINDISI – Aeroporti di Puglia Spa ha avviato una procedura di consultazione degli utenti per l’aggiornamento dei diritti aeroportuali. Lo rende noto l’Autorità di regolazione dei trasporti (Art), attraverso una nota stampa. Era stata la stessa Art, il 17 settembre 2014, ad approvare i modelli di regolazione dei diritti aeroportuali. Cioè i corrispettivi che i gestori riscuotono dalle compagnie aeree per l’utilizzo delle infrastrutture e dei servizi aeroportuali.

In tutti i modelli è stato introdotto il metodo di determinazione dei diritti sancito dalla Direttiva 2009/12/CE, la quale prevede che tale fissazione avvenga nel contesto e all’esito di una consultazione obbligatoria, nel cui ambito gestore aeroportuale e utenti sono soggetti attivi, con possibilità per ciascuna parte di ricorrere all’Autorità di vigilanza indipendente in caso di mancato accordo.

Dunque Aeroporti di Puglia, affidataria in concessione delle gestione degli aeroporti di Bari, Brindisi, Taranto, Grottaglie e Foggia, ha avviato tale consultazione. 

La proposta di aggiornamento dei diritti aeroportuali riguarda il periodo tariffario 2016/2019. L’avvio della procedura partirà giovedì, 24 marzo.
“La società AdP – si legge in una nota dell’Autorità - ha presentato all’Art il documento di consultazione che sarà dalla stessa messo a disposizione degli utenti aeroportuali in lingua italiana ed inglese”.

L’ente aeroportuale “provvederà pertanto a dare formale comunicazione agli utenti ed alle loro associazioni dell’apertura della consultazione, delle modalità di accesso al documento di consultazione che il gestore è tenuto a presentare a supporto della proposta di revisione dei diritti aeroportuali, nonché delle modalità con le quali gli utenti potranno chiedere chiarimenti e precisazioni nel periodo temporale intercorrente tra l’apertura della consultazione e lo svolgimento dell’audizione pubblica, programmata per il giorno 26 aprile 2016”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento