rotate-mobile
Economia

Aerospazio, i distretti al Senato

ROMA – Dopo la richiesta fatta dal senatore del Partito Democratico, Salvatore Tomaselli, al presidente di Commissione Industria Cesare Cursi, ieri a Roma, si è tenuta l’audizione dei Distretti regionali dell’aerospazio di Puglia, Campania, Lombardia, Piemonte e Umbria. Il meeting si è tenuto presso la Commissione Industria del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul sistema industriale italiano.

ROMA ? Dopo la richiesta fatta dal senatore del Partito Democratico, Salvatore Tomaselli, al presidente di Commissione Industria Cesare Cursi, ieri a Roma, si è tenuta l?audizione dei Distretti regionali dell?aerospazio di Puglia, Campania, Lombardia, Piemonte e Umbria. Il meeting si è tenuto presso la Commissione Industria del Senato nell?ambito dell?indagine conoscitiva sul sistema industriale italiano.

Un incontro per fare in punto della situazione con le principali attività svolte negli ultimi mesi dai rappresentanti dei diversi distretti aerospaziali italiani. Un prezioso lavoro industriale made in Italy quello prodotto dai distretti delle cinque regioni che li accolgono. ?L?audizione che ho personalmente richiesto ? fa sapere il senatore Tomaselli ? nelle scorse settimane, incontrando la pronta disponibilità del presidente della Commissione, il senatore Cursi, è stata l?occasione per evidenziare il prezioso lavoro svolto negli ultimi anni dai Distretti nell?ambito di un settore produttivo decisivo per il futuro produttivo del paese intero?.

I risultati conseguiti nei mesi scorsi dai Distretti aerospaziali, sono stati positivi, e proprio per questa ragione ora si ha la necessità di una politica industriale del Paese più efficace e che miri a rivolgere uno sguardo più dettagliato ad un settore come l?aerospazio made in Italy che avanza sempre più in terreno internazionale  (ricordiamo la tappa in Puglia della delegazione russa con esponenti di Sukhoi a novembre 2011e dell?ambasciatore Fox dal Canada nel febbraio scorso a Brindisi e Grottaglie).

?In particolare ? come ha sottolineato Giuseppe Acierno, presidente del distretto della Puglia ? hanno indicato le principali attività svolte con successo negli ultimi tempi: l?integrazione tra grandi imprese e pmi, la relazione crescente tra industria del settore, università e centri di ricerca, la formazione di eccellenza, la commercializzazione internazionale, il rapporto virtuoso con i territori e le istituzioni locali e regionali?.

Il settore dell?aerospazio, infatti, per l?elevato tasso di innovazione, di tecnologia e di legami tra grandi imprese e tessuto diffuso delle pmi, è oggi una delle filiere produttive più importanti del paese e può concorrere in modo determinante alla competitività del sistema-Italia. ?Ciò avviene ? fanno sapere a fine audizione i rappresentati che vi hanno partecipato ? pur in assenza di una adeguata politica nazionale di sostegno e nonostante i crescenti limiti nella strategia industriale che negli ultimi mesi vanno emergendo con sempre maggiore forza in Finmeccanica, la più grande azienda italiana del settore?.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aerospazio, i distretti al Senato

BrindisiReport è in caricamento