menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dire e fare per lo sviluppo locale

Dire e fare per lo sviluppo locale

Agricoltura e turismo, il caso Trentino

LOCOROTONDO - Cosa c'entrano le mele e le Dolomiti con la valle d'Itria? C'entrano e come, nella misura in cui il Trentino può rappresentare un esempio di connubio quasi perfetto tra agricoltura e tusrismo.

LOCOROTONDO - Cosa c'entrano le mele e le Dolomiti con la valle d'Itria? C'entrano e come, nella misura in cui (come si diceva una volta) il Trentino può rappresentare un esempio di connubio quasi perfetto tra agricoltura e tusrismo. E allora ecco un'occasione di scambio di buone pratiche tra realtà distanti mille chilometri e geologicamente profondamente diverse, ma alla ricerca di miglioramento della relazione tra produzioni agricole tipiche e di qualità e offerta turistica di qualità.

Questo scambio di "buone prassi per realizzare un'offerta integrata per l'agricoltura e il turismo sostenibile in Valle d'Itria" avverrà in un evento programmato per domani giovedì 9 e venerdì 10 maggio 2013 alle 17.30 al Centro Risorse Polivalente c/o Istituto Agrario "Basile Caramia" di Locorotondo. Soggetto organizzatore dell'incontro, che in realtà è una due giorni di scambi di esperienze, è il Gal Valle d'Itria, riservati soprattutto agli operatori locali "sul tema dell'aggregazione e della cooperazione per realizzare un'offerta integrata tra agricoltura e turismo sostenibile in Valle d'Itria".

Importante il confronto con esperienze di successo nel settore della cooperazione tra operatori agricoli e turistici e tra operatori pubblici e privati, che hanno svolto un ruolo determinante nello sviluppo rurale del Trentino. Più nel dettaglio, si è scelto di analizzare questa realtà territoriale italiana poiché risulta feconda di iniziative di sviluppo locale ed affine alla realtà della Valle d'Itria per dimensione aziendale, per bellezza e unicità paesaggistica, per comune predisposizione a forme di fruizione sostenibile del territorio, per la presenza di produzioni agricole fortemente identitarie.

"Dire e Fare per lo Sviluppo Locale" sarà quindi l'occasione per condividere gli esempi di successo insieme a Luca Granata - Direttore del Consorzio Melinda, Marco Katzemberger - Presidente dell'Associazione Club Qualità Parco Naturale Adamello Brenta, Gianni Battaiola - Vice Presidente Associazione Albergatori ed Imprese Turistiche del Trentino, Paolo Manfrini - Direttore Divisione Turismo di Trentino Sviluppo, Marcello Pallauro - Responsabile Rete Ciclabile del Trentino.

Non si tratterà di un solito convegno, spiegano gli organizzatori, ma di un'occasione di confronto aperto con figure rappresentative che racconteranno casi di successo su temi della multifunzionalità dell'azienda agricola, delle produzioni agricole legate al territorio e dei servizi innovativi per la fruizione sostenibile delle aree rurali, della cooperazione tra operatori privati e pubblico/privati, della tutela della biodiversità e del patrimonio naturale e culturale, del marketing di territorio e di prodotto. Info: info@galvalleditria.it www.galvalleditria.it - tel. +39 080.23.76.648 fax: +39 080.23.78.304

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento