rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Economia

Alenia, il Pd incontrerà i lavoratori davanti alla fabbrica

BRINDISI - Il Partito Democratico brindisino nella vicenda Alenia Aeronautica sposa sostanzialmente le tesi della Cisl. Annunciando che domani mattina il segretario provinciale Corrado Tarantino, il responsabile del dipartimento economico, Enzo Casone, e il senatore Salvatore Tomaselli saranno all'ingresso dell'aeroporto militare per incontrare i lavoratori, un comunicato sottolinea che: "Siamo assolutamente convinti, infatti, che, nell'ambito delle politiche di consolidamento e sviluppo del polo aeronautico e dello stesso Distretto regionale dell'aerospazio, sia fondamentale la presenza e il rafforzamento di una specializzazione, quale l'attività di manutenzione e trasformazione, in continua espansione sia a livello nazionale che internazionale".

BRINDISI - Il Partito Democratico brindisino nella vicenda Alenia Aeronautica sposa sostanzialmente le tesi della Cisl. Annunciando che domani mattina il segretario provinciale Corrado Tarantino, il responsabile del dipartimento economico, Enzo Casone, e il senatore Salvatore Tomaselli saranno all'ingresso dell'aeroporto militare per incontrare i lavoratori, un comunicato sottolinea che: "Siamo assolutamente convinti, infatti, che, nell'ambito delle politiche di consolidamento e sviluppo del polo aeronautico e dello stesso Distretto regionale dell'aerospazio, sia fondamentale la presenza e il rafforzamento di una specializzazione, quale l'attività di manutenzione e trasformazione, in continua espansione sia a livello nazionale che internazionale".

E' diametralmente opposta invece la tesi dell'azienda, che ha presentato nei giorni scorsi un piano che prevede la chiusura dello stabilimento di Brindisi entro il 31 dicembre 2010 proprio perchè Alenia e Finmeccanica considerano insostenibili i costi orari delle manutenzioni. E ciò dal 2008, facendone premessa per un verbale di accordo nazionale relativo ai siti di Tessera Venezia, Capodichino Napoli e Brindisi, che la Fim Cisl e Uilm Uil firmarono, a differenza della Fiom Cgil, incluso il ricorso a mobilità, cassa integrazione e prepensionamenti. Non siamo al paradosso, ma quasi.

Premesso che nessuno in Puglia è disposto ad accettare la chiusura del sito di Brindisi, esiste dunque un problema di individuazione di una missione produttiva per lo stabilimento, atteso che Alenia non accetterà di ritornare ad attività di manutenzione in perdita. Per chi non ha riferimenti in proposito, basti ricordare il tentativo fallito del governo Berlusconi, nell'ambito della crisi Alitalia, di indurre Finmeccanica ad assorbire Atitech (che si occupa delle manutenzioni della flotta della compagnia italiana).

Il 4 maggio a Bari, nell'incontro convocato dal presidente della Regione, Nichi Vendola, Alenia e Finmeccanica sono chiamate ad avanzare una soluzione alternativa non solo per evitare la chiusura di Brindisi, ma per dare al sito nuove prospettive di sviluppo. Vendola ha già detto che la cessazione dell'attività di uno stabilimento è incompatibile con le premesse che la Regione Puglia pone nelle azioni di supporto ai progetti del settore aerospaziale. Ma una eventuale nuova missione per Brindisi non sarà quasi certamente nel settore delle manutenzioni e delle trasformazioni, almeno nella prospettiva.

All'incontro di Bari saranno presenti, oltre al Distretto aerospaziale pugliese, anche le organizzazioni sindacali regionali, il sindaco e il presidente della Provincia di Brindisi. Nel frattempo, il tavolo nazionale tra Alenia e i sindacati di categoria è stato aggiornato a martedì 27 aprile, ma soprattutto per definire meglio i nuovi assetti del sito di Tessera Venezia. Per i lavoratori di Brindisi, nel piano che Alenia ha illustrato nei giorni scorsi, è previsto il trasferimento ad Alenia Grottaglie per 49 unità, e il ricorso alla cassa integrazione e alla mobilità, finalizzate al prepensionamento, per gli altri 25.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alenia, il Pd incontrerà i lavoratori davanti alla fabbrica

BrindisiReport è in caricamento