rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Zes: "Spero che il refuso sia quello dell'assessore regionale"

Critiche anche dal consigliere regionale brindisino Gianluca Bozzetti, del Movimento 5 Stelle, alla lettera dell'assessore allo Sviluppo, Michele Mazzarano, con cui è stata esclusa dal gruppo di lavoro barese sulla Zes la Camera di Commercio di Brindisi

BRINDISI - Critiche anche dal consigliere regionale brindisino Gianluca Bozzetti, del Movimento 5 Stelle, alla lettera dell'assessore allo Sviluppo, Michele Mazzarano, con cui è stata esclusa dal gruppo di lavoro barese sulla Zes la Camera di Commercio di Brindisi. Bozzetti però estende anche a Manfredonia ciò che definisce un atto discriminatorio (il porto e la città di Manfredonia fanno parte come Bari, e assieme a Barletta e Monopoli, dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Meridionale).

“Riteniamo grave l’estromissione della Camera di Commercio dal Gruppo di Lavoro Zes - dichiara Bozzetti in un comunicato stampa - e il fatto che la delibera istitutiva del Gruppo di Lavoro non abbia previsto la presenza di una rappresentanza dei Comuni di Brindisi e di Manfredonia. Si fa veramente fatica a comprendere la ratio di tale decisione, soprattutto se si considera che negli altri Gruppi di Lavoro Zes le istituzioni del territorio sono state tutte degnamente rappresentate”. 

Il riferimento è al recente ed analogo tavolo Zes riguardante la provincia di Taranto dove si è potuto contare sulla presenza del presidente della Camera di Commercio di Taranto e, successivamente dei rappresentati del Comune. La gravità dell’accaduto - secondo Bozzetti -  sta anche nel fatto che la mail con il quale si chiede al presidente Malcarne di non presenziare è stata inviata con un preavviso di meno di 48 ore dalla convocazione, giustificando il tutto con un mero “refuso materiale” presente all’interno della delibera regionale di costituzione del gruppo di lavoro. 

“In questo caso - aggiunge Bozzetti - stona la presenza della sola rappresentanza del Comune di Bari e della Città Metropolitana e non quella dei Comuni di Brindisi e Manfredonia, anch’essi facenti parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico. Ci auguriamo quindi che il refuso materiale citato nella mail sia quello dell’Assessorato allo Sviluppo Economico sulla mancata presenza di una rappresentanza dei Comuni di Brindisi e di Manfredonia e sull’esclusione del presidente della Camera di Commercio".

"Diversamente dovremmo iniziare a credere - dice ancora il consiglire regionale brindisino del M5S - che la Regione non voglia ascoltare ancora una volta la voce della comunità brindisina attraverso l'espressione dei suoi rappresentanti istituzionali e non. Mi auguro, quindi, che quanto prima venga rettificata tale delibera e che domani una rappresentanza del Comune di Brindisi e lo stesso Presidente della Camera di Commercio si presentino comunque al tavolo regionale. Io stesso chiederò ufficialmente domani la loro convocazione anche per i prossimi incontri, auspicando che per una volta i colleghi consiglieri regionali della provincia di Brindisi supportino tale richiesta. Sono sicuro che non troveremo opposizione in tal senso e sono convinto che tutti riconosceranno come indispensabile il supporto delle varie realtà locali interessate a questo processo di sviluppo economico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zes: "Spero che il refuso sia quello dell'assessore regionale"

BrindisiReport è in caricamento