Porto di Brindisi: aggiudicati appalti per 8 interventi e servizi

Malgrado la pandemia, l'Autorità di sistema ha firmato 12 contratti per 24 interventi in tutti e cinque gli scali della rete

Il progetto dei nuovi accosti a Sant'Apollinare

Nei mesi di marzo e di aprile, l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, nonostante la crisi sanitaria e le conseguenti misure restrittive, ha continuato senza alcuna interruzione la propria attività amministrativa sia per garantire l'operosità dei porti, snodi strategici della catena logistica nella movimentazione delle merci, sia per predisporre tutte le procedure prodromiche, indispensabili per l'avvio delle opere di infrastrutturazione già programmate, disponendo, pertanto, di una serie di procedure amministrative concluse e contrattualizzate, l'Ente portuale sta già iniziando i lavori pianificati, atteso che le recenti disposizioni governative consentono il riavvio dei cantieri.

Nonostante il lockdown, infatti, l'Adsp del Mare Adriatico Meridionale ha sottoscritto da remoto 12 contratti con altrettanti appaltatori per un valore complessivo che sfiora i 15 milioni di euro. Importo che si somma a quanto già stanziato per gli accordi quadro manutenzioni delle infrastrutture civili e degli impianti già in essere.  Tutto l'intricato e complesso iter procedurale è stato eseguito da remoto, attraverso l'utilizzo di piattaforme tecnologiche che hanno consentito di esperire le diverse fasi delle gare d'appalto. 

"Nonostante le difficoltà oggettive – dice il presidente dell’authority, Ugo Patroni Griffi (foto sotto) - non abbiamo mai lesinato sforzi e impegno. Non abbiamo mai inteso perdere un solo istante, con l'obiettivo di farci trovare prontissimi, ai nastri di partenza, al riavvio delle attività. Per tentare di parare gli innumerevoli contraccolpi economici legati alla pandemia, infatti, - conclude Patroni Griffi- è necessario riaccendere i motori produttivi del Paese. Il riavvio delle attività cantieristiche nei nostri porti vuole essere un significativo contributo finalizzato alla ripresa economica nei nostri territori.”

Ugo Patroni Griffi-6

Le opere appaltate per il porto di Brindisi

Sono 24 le opere appaltate, delle quali 8 riguardano il porto di Brindisi, per la maggior parte finalizzate alla caratterizzazione dei fondali, propedeutica alla realizzazione dei nuovi accosti e banchine, e per alcuni servizi portuali, per un valore complessivo di 3.086.260 euro. Ecco l’elenco.

Appalto integrato: progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di riqualificazione della stazione marittima lato mare, nonché dei prospetti e delle coperture degli uffici prospicienti piazza Vittorio Emanuele, 900.000 euro; affidamento in concessione del servizio di rifornimento idrico alle navi, 300.000 euro.

Servizio per la pulizia di strade e piazzali, ritiro e trasporto a smaltimento dei rifiuti, servizio giornaliero di pulizia degli immobili demaniali e degli uffici di brindisi dell’Autorità di Sistema portuale, 427.910 euro; servizio per il completamento della caratterizzazione ambientale delle aree portuali a terra e per la caratterizzazione integrativa dell’area denominata Sant’Apollinare, Costa Morena e Punta delle Terrare, 600.000 euro.

 Opere di completamento accosti portuali navi traghetto e ro-ro Sant’Apollinare nel porto di Brindisi. piano di indagine ai fini della verifica e successiva conferma dell’attualità degli esiti della caratterizzazione dei fondali già condotta, 250.000 euro; servizio per il completamento della caratterizzazione ambientale delle aree portuali a terra e per la caratterizzazione integrativa dell'area denominata Sant’Apollinare, Costa Morena e Punta delle Terrare 13.350 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Completamento della infrastrutturazione portuale mediante banchinamento e realizzazione della retrostante colmata tra il pontile petrolchimico e Costa Morena Est, piano di indagine ai fini della verifica e successiva conferma dell'attualità degli esiti delle caratterizzazioni dei fondali già condotte, 440.000 euro; servizio di aggiornamento della caratterizzazione dei fondali nell’area all’imboccatura e commerciale del porto di Brindisi, 155.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento