menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I sindacati: "A Ferragosto tutti al mare, non all'ipermercato"

Anche a Brindisi appello dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil della Puglia a boicottare lo shopping di Ferragosto. Con lo slogan “Difendi il Ferragosto”, le confederazioni regionali e quelle provinciali si appellano ai cittadini

BRINDISI – Anche a Brindisi appello dei sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil della Puglia a boicottare lo shopping di Ferragosto. Con lo slogan “Difendi il Ferragosto”, le confederazioni regionali e quelle provinciali si appellano ai cittadini: “Sei sicuro di voler passare il Ferragosto nella solita galleria commerciale? Vivilo e concedi ai lavoratori dello shopping il diritto al riposo nei principali giorni di festa. È Ferragosto, non passarlo tra le cose, scegli le persone”.

La Cisl e la Fisascat Cisl territoriali condividono e sostengono la campagna regionale pugliese 2017: “Ancora una volta le grandi multinazionali del commercio, anche nel territorio di Brindisi e segnatamente presso l’area commerciale di  Mesagne, scelgono di ignorare  e di calpestare il rispetto dovuto alle migliaia di lavoratrici, di lavoratori e alle loro famiglie”, dicono le due segreterie in una nota.

“Lo fanno ammantando come presunto servizio alla collettività logiche squisitamente economiche – dichiara Antonio Castellucci, segretario generale Cisl territoriale - a danno della decenza e addirittura della dignità non solo di chi lavora nei centri commerciali ma anche degli stessi cittadini che sono persone, le quali dovrebbero essere orientate a scegliere di coltivare per se stesse la cultura del tempo libero, della socialità e della famiglia anziché quella del consumismo sfrenato e dei bisogni indotti.”

 “Chiediamo alle famiglie di lanciare segnali chiari, appunto non recandosi presso i grandi centri commerciali e le rispettive gallerie il 15 agosto – rilancia Antonio Arcadio, segretario generale Fisascat Cisl Taranto Brindisi – e allo stesso tempo sollecitiamo la coerenza della politica, dei parlamentari, dei consiglieri regionali espressi dal territorio brindisino i quali negli ultimi anni si sono totalmente dimenticati delle promesse fatte al sindacato, quelle cioè di giungere ad una regolamentazione della materia”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento