Titoli ad alto rischio: Banca Popolare di Bari deve risarcire cliente

Arbitrato favorevole per un investitore brindisino che si era rivolto all'Acf

Foto archivio Ansa

L'Arbitro per le Controversie Finanziarie (Acf), con decisione pubblicata in data 18 maggio 2020, in accoglimento del ricorso presentato nei confronti della Banca Popolare di Bari Scpa da un cliente-investitore brindisino, assistito dall'avvocato Adolfo Gianfreda (foto sotto), ha dichiarato l’istituto di credito, quale intermediario, tenuto a risarcire al ricorrente il danno, nella misura dell'intero capitale investito, nell'acquisto di azioni e obbligazioni subordinate, causato dalla riconosciuta inadeguatezza delle operazioni proposte, caratterizzate da alta rischiosità.

Adolfo Gianfreda-2

Tale esito è stato conseguenza di una recente determinazione della Consob, adottata in data 17 dicembre 2019, richiamata espressamente nella decisione dell'Acf, per effetto della quale deve ritenersi preclusa, ad oggi, ai clienti, la possibilità di recuperare, anche solo in parte, le somme investite nell'acquisto dei titoli suindicati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Neve in Puglia: risveglio imbiancato anche nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento