menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Brindisi, uno scorcio della zona industriale

Brindisi, uno scorcio della zona industriale

Area Sin, in arrivo 25 milioni di euro

ROMA – Nel corso dell'esame del decreto legge riguardante Regioni ed enti locali, il Senato ha approvato nel pomeriggio l'emendamento presentato dal senatore Salvatore Tomaselli (Pd) che assegna 25 milioni di euro per l'attuazione dell'Accordo di programma per la messa in sicurezza e la bonifica dell'area Sin di Brindisi.

ROMA - Nel corso dell'esame del decreto legge riguardante Regioni ed enti locali, il Senato ha approvato nel pomeriggio l'emendamento presentato dal senatore Salvatore Tomaselli (Pd) che assegna 25 milioni di euro per l'attuazione dell'Accordo di programma per la messa in sicurezza e la bonifica dell'area Sin di Brindisi.

L'emendamento approvato prevede che sia il Cipe, su proposta del ministero dell'Ambiente da effettuarsi entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto in questione, quindi entro il prossimo febbraio, a provvedere a tale assegnazione di risorse a valere, per l'anno 2014, sul Fondo sviluppo e coesione.

«Sono particolarmente felice - ha dichiarato Tomaselli - di aver contribuito a sanare una ferita che la città di Brindisi aveva subìto negli anni scorsi, da un lato, per l'assenza di qualsiasi concreto intervento di risanamento e bonifica dell'area Sin e, dall'altro, per la paradossale "distrazione" di risorse operate dai governi precedenti che, pur avendo introitato circa 25 milioni di euro da parte delle aziende che hanno sottoscritto i contratti transattivi, non li hanno mai messi a disposizione del ministero dell'Ambiente per le conseguenti attività di bonifica».

Nel testo approvato, Tomaselli ha inserito un passaggio che impegna il ministero a presentare al Cipe una relazione semestrale sullo stato di attuazione delle attività di bonifica. «Voglio ringraziare per il sostegno dato a raggiungere tale risultato il sindaco Consales, con cui abbiamo in questi mesi intensamente lavorato a tale soluzione, e i colleghi senatori Cassano, Iurlaro e Zizza. Un risultato raggiunto anche grazie, in particolare, al ministro Andrea Orlando e al vice-ministro Stefano Fassina e alla sensibilità e disponibilità che hanno manifestato verso le ragioni del nostro territorio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento