rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia

Area Vasta: sottoscritto l'Atto di Convenzione tra i sindaci dei Comuni

BRINDISI – Si legge Area Vasta, va intesa come cooperazione tra Comuni. Non solo interventi e opere nuove: uno dei motivi di orgoglio del progetto è sicuramente il lavoro corale svolto dalle Amministrazioni.

BRINDISI - Si legge Area Vasta, va intesa come cooperazione tra Comuni. Non solo interventi e opere nuove: uno dei motivi di orgoglio del progetto è sicuramente il lavoro corale svolto dalle Amministrazioni.

Nel giorno della sottoscrizione dell'Atto di Convenzione per la gestione associata delle funzioni e delle attività per il Piano Strategico, è stato questo uno dei concetti maggiormente rimarcati dal vicesindaco di Brindisi Mauro D'Attis. E i sindaci degli altri Comuni hanno annuito, dichiarandosi soddisfatti per la firma di una convenzione che servirà per i finanziamenti del secondo stralcio. Dell'accordo, per la prima volta, fa parte anche l'Amministrazione provinciale - questa mattina rappresentata dall'assessore allo sviluppo economico Pietro Mita -, che ha annunciato di voler puntare sul risparmio energetico e sul recupero della discarica di San Pancrazio.

Secondo il nuovo accordo, un ruolo centrale sarà affidato al Comitato istituzionale, incaricato della scelta degli indirizzi politici e strategici del Piano. Il Comune di Brindisi è stato indicato come ente capofila, mentre un ruolo rilevante è stato assegnato al tavolo di coordinamento del partenariato, al quale si conferisce la funzione di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del Piano Strategico. Infine, stando a quanto riportato nel documento, si sottolinea "la necessità di operare in maniera congiunta nella gestione dei fondi, nello spirito di condivisione che ha sempre contraddistinto il processo".

"E' un progetto che ci permette di collaborare tutti assieme, smentendo chi pensa che un Comune possa avvantaggiarsi solo a danno di un altro", ha spiegato il sindaco di Brindisi Domenico Mennitti nel corso della conferenza stampa tenutasi a Palazzo Nervegna.

Ventotto sono gli interventi finanziati, quindici le gare d'appalto espletate, tre i casi di lavori in corso, due in fase di gara. E il sindaco di San Michele Salentino Alessandro Torroni ha confermato che per il proprio Comune le attività sono state tutte ultimate.

Una nota di disappunto è invece arrivata dal sindaco di Oria Cosimo Ferretti: "Bene gli interventi - ha detto -, ma forse sarebbe meglio poter godere di una maggiore velocità nei tempi, perchè attendiamo molto tempo per ottenere i finanziamenti", ha detto alludendo alla linea assunta dalla Regione Puglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Vasta: sottoscritto l'Atto di Convenzione tra i sindaci dei Comuni

BrindisiReport è in caricamento