Economia

Assegnata la gestione del mercatino per turisti: Slow Food è partner

Sarà la società Destination Makers Srls di Brindisi in collaborazione con Slow Food Alto Salento a gestire il mercatino di prodotti tipici artigianali ed enogastronomici da vendere nel complesso monumentale “ex Convento Scuole Pie”

BRINDISI - Sarà la società Destination Makers Srls di Brindisi in collaborazione con Slow Food Alto Salento a gestire il mercatino di prodotti tipici artigianali ed enogastronomici da vendere nel complesso monumentale “ex Convento Scuole Pie” in occasione degli approdi delle navi da crociera. La notizia viene confermata dall’ufficio del settore Attività Produttive attraverso una determina apparsa sull’albo pretorio del Comune.

A tal proposito, va ricordato, infatti, che i funzionari competenti nella giornata di ieri (giovedì 7 maggio) hanno esaminato i due progetti  pervenuti a Palazzo di Città nell’ambito di una manifestazione di interesse indetta dall’amministrazione, il cui bando è scaduto lo scorso 4 maggio e alla quale hanno partecipato solo Gemini Puglia Eventi Sas di Brindisi e la società già sopra citata, esperta nel turismo e nella valorizzazione del territorio.

Scuole Pie 2-2Dopo una attenta valutazione delle proposte, è stata scelta così la Destination Makers che, insieme con Slow Food Alto Salento, si occuperà dell’organizzazione e della gestione dell’iniziativa avendo totalizzato 100 punti nella valutazione (40 per la validità della proposta, 30 per l’esperienza dell’organizzazione aziendale, 30 per il numero di eventi gestiti negli ultimi anni). Questo, al contrario di Gemini Puglia che ha totalizzato 70 punti (20 per la proposta, 25 per esperienza e qualità dell’organizzazione aziendale, 25 per le iniziative simili gestite).

Come previsto nel bando, adesso, Destination Makers dovrà mettersi a lavoro e oltre ad impegnarsi a promuovere e pubblicizzare l’iniziativa, con planimetria alla mano, dovrà occuparsi di cedere agli interessati gli spazi dedicati alla vendita dei prodotti, il cui canone d’affitto – non stabilito dal Comune – dovrà essere pagato direttamente al gestore nell’ambito di un accordo stretto con il singolo imprenditore.

“Arrivata l’ufficialità – ha affermato Emma Taveri (nella foto), rappresentante della Destination Makers -  definiremo gli ultimi dettagli burocratici e procederemo con l’attività di gestione e di organizzazione. Studieremo il territorio, come abbiamo già iniziato a fare nelle scorse settimane, soffermandoci soprattutto sulle abitudine e sugli interessi dei turisti che dovremo guidare per fa sì che vengano a perlustrare la zona e quindi a visitare il mercatino. Purtroppo il complesso monumentale ‘ex Convento Scuole Pie’ non si trova in un punto molto visibile, perciò bisognerà fare un modo che diventi un luogo conosciuto”.

Emma Taveri“La collaborazione con Slow Food Alto Salento credo rappresenti la nostra carta vincente: infatti ci confronteremo con loro e insieme provvederemo subito a stilare una lista di aziende artigianali ed enogastronomiche interessate a vendere i loro prodotti che dovranno essere esclusivamente di produzione locale. Questo,  anche sulla base del fatto che, avendo visionato la planimetria, fornitaci dal Comune, gli spazi vendita dedicati saranno circa una ventina. Insomma – ha concluso - non faremo nulla che non sia scritto nel bando. Ci auguriamo di dare il via all’iniziativa quanto prima, è nel nostro interesse.”

Intanto, da palazzo di città hanno fatto sapere che lunedì prossimo, 11 maggio, la società firmerà la convenzione con il Comune in attesa dell’apertura del mercatino (dalle ore 8 alle 17) che dovrebbe avvenire nel giro di pochi giorni, in concomitanza con l’approdo delle navi da crociera per un totale di 46 arrivi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegnata la gestione del mercatino per turisti: Slow Food è partner

BrindisiReport è in caricamento