Economia

Assistenza al volo e satelliti, Epifani propone progetti di formazione con l'Enav e Telespazio

BRINDISI - L'Enav, l'Ente nazionale per l'assistenza al volo, tra i vari progetti internazionali cui partecipa, ha lanciato anche quello per la formazione di nuove figure professionali da inserire nell'attività di controllo per il traffico aereo. Telespazio offre invece occasioni per dotare la protezione civile della risorsa rappresnetata dal monitoraggio satellitare. Il consigliere regionale Giovanni Epifani, del Pd, cogliendo tale opportunità, ha rivolto un invito al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, affinché nell'ambito delle politiche di sviluppo del settore aerospaziale della sua amministrazione vengano varati progetti in tal senso.

Nichi Vendola e Giovanni Epifani

BRINDISI - L'Enav, l'Ente nazionale per l'assistenza al volo, tra i vari progetti internazionali cui partecipa, ha lanciato anche quello per la formazione di nuove figure professionali da inserire nell'attività di controllo per il traffico aereo. Telespazio offre invece occasioni per dotare la protezione civile della risorsa rappresentata dal monitoraggio satellitare. Il consigliere regionale Giovanni Epifani, del Pd, cogliendo tale opportunità, ha rivolto un invito al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, affinché nell'ambito delle politiche di sviluppo del settore aerospaziale della sua amministrazione vengano varati progetti in tal senso.

"Tra i punti programmatici del governo Vendola rientrano anche quelli che mirano ad adeguare l'offerta formativa alle accresciute esigenze del mercato per facilitare l'inserimento dei giovani pugliesi nel mondo del lavoro e creare sinergie tra il sistema delle imprese e le istituzioni universitarie e di ricerca", fa sapere Epifani.

"Per realizzare questi obiettivi, ho scritto al presidente Nichi Vendola per sollecitare l'esame di alcune proposte che, utilizzando risorse comunitarie disponibili ma da impegnare entro fine ottobre, consentono l'attuazione di percorsi formativi per il potenziamento aerospaziale regionale, finalizzati - spiega il consigliere regionale di Ostuni - anche a supportare l'attività della Protezione civile per migliorare le comunicazioni nelle situazioni di intervento ed emergenza".

"L'Enav, l'Ente nazionale per l'assistenza al volo, è interessata ad una collaborazione per la preparazione di figure professionali che potranno essere collocate all'interno delle risorse umane professionalmente preparate a gestire il controllo del traffico aereo. Infatti l'Enav, leader per il progetto Blumed che oltre l'Italia, - spiega ancora Epifani - coinvolge anche tutte le nazioni europee e mediorientali che si affacciano sul Mediterraneo, è impegnata in 85 progetti ed è capofila in 15 iniziative, attività che richiedono la collocazione di particolari figure professionali nella cui preparazione la Regione Puglia può impegnarsi con la prospettiva di allargare ad ulteriori forme e settori industriali la collaborazione con l'ente".

"Altra proposta - aggiunge Giovanni Epifani - si prefigge l'obiettivo di trasferire agli studenti del triennio finale della scuola media superiore le conoscenze di base che riguardano lo spazio, la sua esplorazione e le tecniche di osservazione della Terra. L'apprendimento di queste nozioni, già diffusamente sperimentato nei paesi a più elevata industrializzazione, ha consentito la formazione di tecnici altamente qualificati".

"Nel nostro Paese, l'unica scuola meridionale nella quale lo studio di queste materie è stato avviato in fase sperimentale è l'istituto 'Marconi' di Bari. La Regione, utilizzando finanziamenti comunitari, - secondo Epifani - può consentire la diffusione del progetto, oggi limitato ad un solo istituto pugliese, a tutte le scuole escluse".

Infine, l'ultimo progetto sottoposto all'attenzione del governo regionale da Giovanni Epifani "anche in qualità di presidente del Comitato Protezione civile, si pone l'obiettivo di attivare una forma di collaborazione tra Regione e Telespazio, la società di Finmeccanica, leader in Europa nelle applicazioni dei risultati derivanti dall'osservazione della Terra dallo spazio. Ci sono già stati incontri ad un tavolo tecnico attorno al quale si sono incontrati la vicepresidente della Regione Loredana Capone, Giuseppe Virgilio, presidente di Telespazio e altri autorevoli interlocutori in rappresentanza del distretto aerospaziale pugliese, del Parlamento europeo e del mondo accademico".

Quale potrebbe essere lo scopo della sin ergia con Telespazio? "L'utilità di un percorso comune, considerazione a cui il tavolo tecnico è pervenuto al termine della riunione dello scorso 21 settembre, deve ora trovare attuazione anche in quella collaborazione con la Protezione civile per la costituzione di un polo per la sperimentazione e la validazione del sistema integrato di piattaforme collegato con la dorsale satellitare nazionale per le emergenze". In sostanza, l'impiego dei satelliti - con un adeguato sistema di elaborazione dei dati - per il monitoraggio di tutti i fattori di rischio, da quello idrogeologico, a quello sismico, agli incendi, alle emergenze meteo.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza al volo e satelliti, Epifani propone progetti di formazione con l'Enav e Telespazio

BrindisiReport è in caricamento