rotate-mobile
Economia

Authority, stop ai verbali condensati

BRINDISI – Anche per ottenere ciò che è assolutamente normale in molti altri enti, all’Autorità portuale brindisina occorre invece battere i pugni, e persino raccogliere le firme. Chi non ricorda come sia risultata blindata e mai resa nota negli ultimi anni la lista delle consulenze esterne? E come sia anche persino audace pensare di poter ottenere le statistiche sui movimenti delle merci e dei passeggeri almeno annualmente, se non trimestre per trimestre come su usa in economia. La comunicazione dell’Authority di corso Garibaldi da qualche tempo si concentra su Facebook, ma sempre al netto dei dati cui si faceva cenno. L’ultima battaglia è stata quella per ottenere la trascrizione integrale dei verbali delle sedute del Comitato portuale, e a quanto pare l’Authority l’ha persa.

BRINDISI ? Anche per ottenere ciò che è assolutamente normale in molti altri enti, all?Autorità portuale brindisina occorre invece battere i pugni, e persino raccogliere le firme. Chi non ricorda come sia risultata blindata e mai resa nota negli ultimi anni la lista delle consulenze esterne? E come sia anche persino audace pensare di poter ottenere le statistiche sui movimenti delle merci e dei passeggeri almeno annualmente, se non trimestre per trimestre come su usa in economia. La comunicazione dell?Authority di corso Garibaldi da qualche tempo si concentra su Facebook, ma sempre al netto dei dati cui si faceva cenno. L?ultima battaglia è stata quella per ottenere la trascrizione integrale dei verbali delle sedute del Comitato portuale, e a quanto pare l?Authority l?ha persa.

La faccenda si è consumata stamani, nel gelo esterno ma anche in quello interno calato quando il clima si è rivelato assai poco conviviale. Non vi hanno assistito i rappresentanti degli enti pubblici, assenti al gran completo dalla seduta del Comitato portuale, perché impegnati nell?inaugurazione dell?Approdo delle Indie. L?atmosfera si è incrinata quando su una delle comunicazioni del presidente Iraklis Haralambidis è stata preannunciata contestazione. Di cosa si trattava? Del famoso sondaggio sul gradimento dei passeggeri, effettuato attraverso la distribuzione di pacchi di moduli: quella storia in cui emergerebbe che la navi in linea a Brindisi sarebbero peggiori come qualità di quelle in linea a Bari.

Un giudizio non corrispondente alla realtà, dissero subito gli agenti marittimi: se nel porto di Brindisi c?è un problema, quello è la mancanza di servizi, non certo il livello delle navi che non sono certo inferiori a quelle in linea a Bari. Oggi Haralambidis avrebbe dovuto, sembra, comunicare compiutamente l?esito del sondaggio, dopo averne anticipato mesi fa la tendenza. Ma ha preferito rinunciare e rinviare ad altra seduta del comitato viste le reazioni che avrebbe scatenato. Poi la questione dei verbali. Nata a dicembre quando all?agente marittimo Teo Titi era stata negata la parola al rientro in comitato dopo un assenza per motivi urgenti di famiglia, con la motivazione che oramai il dibattito era chiuso e si doveva passare alle votazioni.

Questa decisione del segretario generale era stata oggetto di immediate rimostranze da parte dell?interessato, perché il dibattito era ancora in corso e non chiuso. Ma nel verbale relativo a quella seduta la richiesta di Titi è stata immortalata come avvenuta ad inizio delle procedure di voto. Alle contestazioni anche del verbale da parte dell?agente marittimo nella seduta successiva, è stato riposto che le trascrizioni affidate al segretario generale non sono integrali ma riepilogative, e che per modificare tale impostazione bisognava cambiare il regolamento. Teo Titi allora ha raccolto dieci firme tra i membri del Comitato portuale, ed oggi è stata posta in discussione, anche se non prevista, la richiesta di modifica della norma sui verbali, chiedendo che la trascrizione diventi integrale. La proposta è passata all?unanimità, ma ci vorrà una apposita delibera da portare all?approvazione del comitato in una prossima seduta.  Che stress.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Authority, stop ai verbali condensati

BrindisiReport è in caricamento