menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Haralambidis

Haralambidis

Autorità, bilancio ancora ritirato

BRINDISI – Hercules Haralambides voleva assolutamente andare al voto, ma i componenti del Comitato portuale hanno chiesto approfondimenti al bilancio consuntivo: dopo quasi tre ore di discussione, il presidente ha ritirato il documento.

BRINDISI - Hercules Haralambides voleva assolutamente andare al voto, ma i componenti del Comitato portuale hanno chiesto approfondimenti al bilancio consuntivo: dopo quasi tre ore di discussione, il presidente ha ritirato il documento, si è alzato ed ha abbandonato la sala, senza salutare, e molto stizzito.

Il documento contabile viene "bocciato" per la seconda volta, a quasi 3 mesi dal termine previsto dalla legge per la sua approvazione (il 30 aprile). Del segretario generale non si parla più (è tornato in auge il nome di Guacci?), ma nessuno a Roma sembra preoccuparsi delle sorti del porto di Brindisi. E viene quasi da pensare che qui non basterebbe un commissariamento, e che forse la chiusura totale sarebbe la cosa migliore: si risparmierebbero un sacco di quattrini, e le cose non andrebbero peggio.

Il Comitato si è aperto all'insegna delle richieste di rinvio avanzate dal presidente di Confindustria Pino Marinò e del sindaco Mimmo Consales. Michelangelo Greco, rappresentante dei lavoratori portuali, ha chiesto chiarimenti su alcune voci del bilancio, soprattutto sul premio di 700 mila euro previsto per i dipendenti dell'Ente, a fronte di un rosso che supera i 3 milioni di euro. Ma evidentemente a Brindisi tutto è possibile?

Haralambides voleva andare a tutti i costi al voto, per poi magari presentarsi come la vittima delle lobby e dei poteri forti brindisini, o magari di qualche forza politica. Il presidente della Camera di Commercio, Alfredo Malcarne, avrebbe voluto votare, per bocciare il bilancio, ma gli altri presenti hanno optato per il rinvio.

Nei prossimi giorni, o settimane, gli uffici dell'Autorità dovrebbero fornire qualche risposta e le delucidazioni richieste (ci sarà una ragione in più per meritarsi il premio per il 2013?) ed il presidente del Collegio dei revisori ha assicurato la sua disponibilità ad approfondire alcune spese contestate.

Quando si terrà la prossima riunione del Comitato non è dato sapere. Quando avremo un segretario generale lo sa solo Dio. Il porto di Brindisi può attendere. Magari ne riparliamo dopo le ferie, tanto, peggio di così?

 

P.S.: dopo il Comitato, il presidente Haralambides ha incontrato i giornalisti che volevano rivolgergli qualche domanda. Noi abbiamo scelto di non farlo. Dopo tante parole, ci sarebbe bisogno di qualche risposta. Con i fatti, possibilmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento