rotate-mobile
Economia

Autorità, martedì arriva il commissario

BRINDISI - Il decreto di nomina a commissario dell'Autorità portuale dell’ammiraglio in congedo Ferdinando Lolli è stato notificato ieri mattina alla segreteria di presidenza dell'ente. Già martedì mattina il 66enne presidente del consiglio di amministrazione di Stazioni Marittime Spa, società che governa le strutture del porto di Genova riservate al traffico passeggeri, sarà a Brindisi per l'insediamento.

BRINDISI - Il decreto di nomina a commissario dell'Autorità portuale dell'ammiraglio in congedo Ferdinando Lolli è stato notificato ieri mattina alla segreteria di presidenza dell'ente. Già martedì mattina il 66enne presidente del consiglio di amministrazione di Stazioni Marittime Spa, società che governa le strutture del porto di Genova riservate al traffico passeggeri, sarà a Brindisi per l'insediamento.

L'incarico di Lolli potrebbe durare meno di un mese oppure fino alla nomina del nuovo presidente dell'Autorithy: dipenderà tutto dal pronunciamento del Consiglio di Stato, atteso per il 28 agosto. Se i giudici confermeranno la sentenza del Tar, che ha dichiarato illegittima la nomina di Iraklis Haralambides alla presidenza dell'ente, allora l'ammiraglio dovrà governare la fase di transizione fino alla scelta del governo del presidente che sostituirà il professore greco (ma prima bisognerà scegliere le terne degli enti locali, e ci sono le elezioni di mezzo: potrebbe trascorrere un anno). In caso contrario, Haralambides potrà tornare ad occupare la sua poltrona.

Lolli, che in passato ha prestato servizio anche a Brindisi, ha alle spalle una lunga e importante carriera che lo ha visto ispettore del Corpo delle Capitanerie di Porto, quindi comandante del porto di Genova, ed infine nel 2010 comandante generale dello stesso Corpo delle Capitanerie di Porto.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorità, martedì arriva il commissario

BrindisiReport è in caricamento