rotate-mobile
Economia

Autorità portuale, rassicurazioni da Roma: "Per Haralambides solo semafori verdi"

BRINDISI – Caso Haralambides praticamente risolto. Lo ha detto poco fa il presidente della Commissione trasporti della Camera, Mario Valducci, in collegamento diretto da Roma con il convegno del Propeller in corso a Brindisi sul tema delle infrastrutture portuali strategiche per il Paese. Non resta che attendere il passaggio finale sempre nelle commissioni parlamentari, quasi certamente la settimana prossima, quindi il professore greco di Economia marittima alla Università Erasmus di Rotterdam potrà insediarsi nel suo nuovo ufficio nella ex Stazione Marittima di corso Garibaldi.

BRINDISI - Caso Haralambides praticamente risolto. Lo ha detto poco fa il presidente della Commissione trasporti della Camera, Mario Valducci, in collegamento diretto da Roma con il convegno del Propeller in corso a Brindisi sul tema delle infrastrutture portuali strategiche per il Paese. Non resta che attendere il passaggio finale sempre nelle commissioni parlamentari, quasi certamente la settimana prossima, quindi il professore greco di Economia marittima alla Università Erasmus di Rotterdam potrà insediarsi nel suo nuovo ufficio nella ex Stazione Marittima di corso Garibaldi.

Valducci ha garantito che gli approfondimenti di natura giuridica richiesti nelle commissioni sono stati effettuati sia dal governo che dagli uffici di presidenza della Camera e del Senato - che sono i destinatari delle richieste di parere da parte del ministro dei Trasporti - e che non vi sono ragioni ostative di natura normativa alla formalizzazione della nomina di un cittadino comunitari alla testa di un'Autorità portuale italiana. Quindi se Hercules Haralambides avrà opposizioni formali da questo punto di vista, sarà solo in sede di eventuali ricorsi di altri concorrenti all'incarico.

Era questo, indipendentemente dal grande rilievo dei temi al centro del convegno, l'interrogativo che gravava stamani a Palazzo Granafei-Nervegna tra i partecipanti all'evento organizzato dal Propeller Club di Brindisi. E Valducci non si è sottratto al quesito, aggiungendo che da qui alla nomina non vi saranno interregni di commissari: cosa consentita dal fatto che gli atti inviati dal Ministero dei Trasporti erano pervenuti alle presidenze delle due Camere prima della scadenza della prorogatio di 45 giorni del presidente uscente, fissata al 21 maggio.

Tra Giurgola e Haralambides nessun altro occuperà la poltrona di comando dell'Authority brindisina. Il cambio al vertice avverrà purtroppo a stagione estiva già avviata per quanto riguarda i collegamenti commerciali e passeggeri con Grecia e Albania. Il professore ellenico dovrà perciò tuffarsi subito anche nella quotidianità delle carenze di servizi del porto di Brindisi. Mentre parallelamente dovrà prendere contatto e valutare gli assetti del personale e altre urgenze, come il contenzioso davanti alla giustizia amministrativa per la gara relativa alla nuova stazione marittima. E lo stop di progetti vitali come quello dei cinque nuovi accosti di S.Apollinare. Trovare il tempo per riflettere e programmare il futuro prossimo non sarà facile, almeno immediatamente.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autorità portuale, rassicurazioni da Roma: "Per Haralambides solo semafori verdi"

BrindisiReport è in caricamento