rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Economia

Autostrada del mare, prima nave

BRINDISI – Arriva la prima nave della nuova autostrada del mare Catania-Brindisi-Ravenna, ed è subito problema air-draft. Ma per fortuna risolto nel giro di poco più di un’ora di frenetici contatti tra Autorità Portuale, Capitaneria di Porto ed Enac. Alla fine l’ammiraglio Ferdinando Lolli (che appena ieri aveva promesso a Guido Grimaldi una soluzione rapida del problema) e il capitano di vascello Giuseppe Minotauro hanno potuto tirare fuori dai loro fax una deroga concesso dall’Ente nazionale per l’aviazione civile proprio per Eurocargo Brindisi ed Eurocargo Catania, il cui air-draft è di 41 metri mentre quello massimo imposto alle rampe di Punta delle Terrare, per non interferire con il cono di atterraggio degli aerei, è di 36 metri.

BRINDISI ? Arriva la prima nave della nuova autostrada del mare Catania-Brindisi-Ravenna, ed è subito problema air-draft. Ma per fortuna risolto nel giro di poco più di un?ora di frenetici contatti tra Autorità Portuale, Capitaneria di Porto ed Enac. Alla fine l?ammiraglio Ferdinando Lolli (che appena ieri aveva promesso a Guido Grimaldi una soluzione rapida del problema) e il capitano di vascello Giuseppe  Minotauro hanno potuto tirare fuori dai loro fax una deroga concesso dall?Ente nazionale per l?aviazione civile proprio per Eurocargo Brindisi ed Eurocargo Catania, il cui air-draft è di 41 metri mentre quello massimo imposto alle rampe di Punta delle Terrare, per non interferire con il cono di atterraggio degli aerei, è di 36 metri.

E così, dopo una paio d?ore trascorse a dondolarsi fuori dalla diga di Punta Riso, Eurocargo Brindisi ha potuto infilare la sua lunga prua nelle acque del porto e presentarsi all?ormeggio di Costa Morena Ovest, dove era at attenderla la compagna di scuderia Sorrento, che assieme alla Florencia alimenta la linea Igoumenitsa Express, che con l?autostrada del mare entra pienamente in sinergia. Bello che il viaggio inaugurale l?abbia fatto l?unità che porta il nome di Brindisi, bello che alla fine tutto sia stato risolto, sia pure in deroga. La Eurocargo Brindisi è ripartita poco dopo aver sbarcato 16 Tir, mentre altri 114 erano diretti a Ravenna.

Per questo primo scalo niente imbarchi di camion brindisini. ?Per questa volta niente ? dice l?agente di Grimaldi a Brindisi, Massimo Sciscio ? ma per domenica abbiamo già un numero discreto di prenotazioni?. Sciscio, a nome del?armatore e suo, ha voluto ringraziare il commissario dell?Autorità portuale e il comandante della Capitaneria per l?azione coordinata ed efficace di questa mattina. ?E? la dimostrazione concreta di quanto i responsabili di questo porto tengano alla nuova linea e alle possibilità di sviluppo che essa offre?, dice l?agente marittimo.

La questione air-draft comunque non si ferma alla concessione della deroga. Presto sarà avviata un?istruttoria per rivalutare le interferenze tra traffico marittimo portuale e cono di atterraggio dell?Aeroporto del Salento (la pista principale ha l?imbocco proprio nel porto medio, di fronte agli ormeggi di Costa Morena Ovest).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrada del mare, prima nave

BrindisiReport è in caricamento