menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Salerno

Alessandro Salerno

Aziende anticrisi/ Sandrino apre a Taranto

BRINDISI – Se l’Oxford College di Pietro Mita (cegliese) sta invadendo l’Italia, Sandrino, il brand di gelaterie artigianali ideato dal francavillese Alessandro Salerno, si sta espandendo in Puglia, ma già guarda oltre i confini regionali. E ieri Salerno ha aperto a Taranto.

BRINDISI - Se l'Oxford College di Pietro Mita (cegliese) sta invadendo l'Italia, Sandrino, il brand di gelaterie artigianali ideato dal francavillese Alessandro Salerno, si sta espandendo in Puglia, ma già guarda oltre i confini regionali.

Ieri Salerno ha aperto a Taranto. Le sue insegne erano già presenti a Campomarino, Brindisi (Aeroporto), Bari e Francavilla.

Perché Taranto?

«È una città con un bacino d'utenza davvero elevato, con l'hinterland si arriva a 700mila abitanti, e perché il nostro format è molto apprezzato dai tarantini, che già frequentano il nostro punto vendita di Campomarino. E poi Taranto commercialmente è tra le città più vive della Puglia, con una passeggiata davvero affollata di gente».

Da semplice gelateria artigianale Sandrino è diventato qualcosa di più ampio, è così anche nel capoluogo ionico?

«Sì, stiamo puntando sul format "full big", il gelato affiancato alla pasticceria, alla caffetteria, al bakery e alla piccola ristorazione».

Soddisfatto dei risultati fin qui raggiunti?

«Il bilancio è abbastanza positivo. La nostra forza è quella di aver investito in professionalità, dal mastro gelatiere a chef per la piccola ristorazione. E naturalmente abbiamo un ufficio di gestione altamente qualificato».

Che difficoltà state incontrando?

«Come tutte le imprese italiane, soffriamo la sfiducia del settore bancario. La mia azienda si può vantare di aver investito il 70% di capitali propri, facendo tanti sacrifici e con un duro lavoro familiare».

Che obiettivi vi siete dati?

«Vorrei piantare una bandierina nel leccese prima della stagione estiva, aprire un secondo punto vendita su Bari, e poi arrivare a Roma, Milano e Bruxelles. Le date sono ancora da decidere, anche se la nuova apertura di Roma è già in progettazione. E poi abbiamo lanciato il progetto franchising».

Quanti posti di lavoro ha creato Sandrino?

«Con i 9 dipendenti assunti a Taranto siamo ormai a 40 collaboratori. Non è facile avere tanti dipendenti, ma per noi è una grande soddisfazione sapere che ogni mese diamo la possibilità a tanta gente di avere un lavoro e andare avanti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento