menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando regionale per gli investimenti in macchinari agricoli

Innovare e potenziare il sistema delle imprese agricole pugliesi, attivando processi di ammodernamento, anche al fine di abbattere i costi di produzione e aumentare la diversificazione produttiva, per accrescere competitività

Innovare e potenziare il sistema delle imprese agricole pugliesi, attivando processi di ammodernamento, anche al fine di abbattere i costi di produzione e aumentare la diversificazione produttiva, per accrescere competitività. E’ questo l’obiettivo del bando dell’Operazione 4.1.A del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, ovvero 'Sostegno per investimenti materiali e immateriali finalizzati a migliorare la redditività, la competitività e la sostenibilità delle aziende agricole singole e associate'.

“L’avviso (pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 87 del 28 luglio 2016) ha l’obiettivo di migliorare redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole pugliesi  – sottolinea l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo di Gioia -  sostenendo innovazione tecnologica, attraverso l’introduzione di impianti, macchine, attrezzature e sistemi che migliorino la qualità dei prodotti e riducano i costi di produzione.

Si tratta di investimenti finalizzati, altresì, alla diversificazione colturale delle produzioni agricole regionali, migliorando sostenibilità ambientale delle stesse attività produttive aziendali. Difatti, questo intervento consente di realizzare impianti di approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili come biomasse e mirati al risparmio idrico e all’efficientamento delle reti idriche aziendali”.

Con una dotazione finanziaria di 60 milioni di euro, l’avviso dell’Operazione 4.1a del PSR 2014-2020 è dedicato agli imprenditori agricoli che intendano realizzare un progetto aziendale e agli agricoltori aggregati in Organizzazioni di Produttori, Cooperative agricole di conduzione, Reti di imprese o altre forme associate, costituite da almeno 5 imprese agricole. Sono previsti, nel dettaglio, sostegni per impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, per la costruzione ex-novo e ammodernamento di fabbricati rurali da utilizzare a fini produttivi agricoli e zootecnici. Come anche per l’acquisto (o  leasing) di macchinari nuovi e attrezzature, compresi programmi informatici. Innovazioni strutturali che hanno anche l’obiettivo, in un’ottica sostenibile, di ridurre l’uso di fertilizzanti e fitofarmaci in agricoltura.

L’accesso al portale  del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN) è possibile dal 5 settembre alle ore 12,00 del 31 ottobre 2016. Le domande rilasciate dal portale, invece, dovranno essere inviate tramite PEC all’indirizzo competitivitaziendale.psr@pec.rupar.puglia.it entro e non oltre le ore 12,00 del 10 novembre 2016. Il bando, pubblicato sul Burp, è disponibile sul sito della Regione Puglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento